DAZN down, le scuse non bastano: la Lega chiede chiarimenti

La Lega Serie A ha inviato una lettera a DAZN per chiedere spiegazioni e rassicurazioni dopo i problemi tecnici avvenuti domenica.

DAZN Logo
Logo DAZN

Nella giornata di domenica gli abbonati a DAZN sono stati impossibilitati a utilizzare l’app per vedere in streaming Inter-Cagliari e Hellas Verona-Lazio. Alcuni problemi tecnici non hanno permesso di vedere le partite.

Sicuramente un fatto molto grave e che ha attirato molte critiche verso DAZN, considerando che l’azienda si è assicurata i diritti TV della Serie A per le prossime tre stagioni. Già in precedenza qualcuno aveva dubbi sulla scelta e quanto successo domenica 11 aprile li ha ulteriormente alimentati. Numerosi tifosi sono preoccupati sulla qualità del servizio anche per il futuro.


Leggi anche:


Lega Serie A chiede spiegazioni a DAZN

DAZN ha pubblicato le proprie scuse, spiegando che la causa del disservizio è derivata da un problema del partner Comcast Technologies Solutions. Ciò ha avuto un impatto sia su DAZN che su altri broadcaster europei. Verranno offerti degli indennizzi ai clienti nei prossimi giorni.

Comcast è il gruppo che ha comprato Sky da Rupert Murdoch e c’è chi ha gridato al “complotto”. Comunque a sua volta l’azienda americana si è scusata tramite una nota all’agenzia Reuters: “Eravamo in stretto contatto mentre risolvevamo il problema e ci scusiamo per tutti coloro che sono stati interessati”.

La Lega Serie A non si accontenta delle scuse, vuole vederci chiaro. Il quotidiano La Repubblica spiega che è stata inviata una lettera nella quale sono stati chiesti ulteriori chiarimenti su quanto successo e sono richieste anche rassicurazioni per il futuro per evitare nuovi spiacevoli inconvenienti che danneggino i tifosi.

La piattaforma streaming nelle prossime ore fornirà ulteriori spiegazioni e approfondimenti in merito ai problemi tecnici avvenuti domenica. Tanti clienti sono preoccupati per il prossimo triennio di Serie A e sperano che DAZN sappia offrire un servizio migliore.