Il Milan firma il “Manifesto della comunicazione non ostile per lo sport”

Un forte segnale quello del Milan, che quest’oggi ha firmato il Manifesto della comunicazione non ostile per lo sport. È il primo club di Serie A a farlo 

Ivan Gazidis
Ivan Gazidis (©Getty Images)

Il club rossonero ha dimostrato ancora una volta di essere parte attiva in tutte quelle iniziative di spessore che denunciano discriminazioni, violenze e soprusi; di qualsiasi tipologia si tratti.

Non a caso, oggi l’AC Milan ha aderito e firmato il Manifesto della comunicazione non ostile per lo sport: l’iniziativa ideata da Parole O_Stili, un’associazione no-profit che dal 2017 si impegna in un importante progetto di sensibilizzazione che combatte l’uso violento delle parole. L’obiettivo dell’associazione triestina è quello di educare, sensibilizzare e responsabilizzare tutti i fruitori del Web sull’utilizzo di forme di comunicazione prive d’odio e a contrastare appunto ogni tipologia di linguaggio ostile e violenza verbale.

Il Milan è il primo club di Serie A a rendersi partecipe dell’importante iniziativa.

Presenti all’evento, hanno siglato il Manifesto la presidente di Parole O_Stili Rosy Russo, e il CEO di AC Milan, Ivan Gazidis. Il moderatore è stato lo Chief Communication Officer del Milan Pier Donato Vercellone.  Non poteva mancare anche il vicepresidente onorario Franco Baresi , accompagnato dai due calciatori rossoneri Davide Calabria e Deborah Salvatore Rinaldi.


Leggi anche:


Le parole di Ivan Gazidis

Queste le parole del CEO dell’AC Milan Ivan Gazidis, protagonista dell’evento:

Il Manifesto per la comunicazione non ostile per lo sport rappresenta un nuovo importante passo nel percorso di consolidamento della responsabilità sociale del Club che, attraverso la campagna RespACT, mira a creare un ambiente sportivo più inclusivo, aperto e responsabile, ispirando tutte le componenti del settore verso un positivo cambiamento. Aderiamo a quest’importante progetto condividendo con tutta la grande famiglia rossonera, di oltre 500 milioni sostenitori nel mondo, delle linee guida concrete per rafforzare il nostro legame emotivo, in modo sempre più consapevole e positivo, mettendo al bando l’intolleranza e la discriminazione, in tutte le sue forme“.

CLICCA QUI PER IL COMUNICATO UFFICIALE