Milan – Squalifica Ibra: “Poteva costare 50 milioni!”

Fa ancora discutere l’espulsione di Maresca a Ibrahimovic. Lo svedese è stato fermato per un turno dal Giudice Sportivo. I commenti di Pellegatti e Bonan

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Come spiegato bene dal legale del Milan, Leandro Cantamessa nella giornata di ieri, non sarà possibile avere Zlatan Ibrahimovic con il Genoa. Ricorrere contro la squalifica di una giornata non è, infatti, ammesso:

Gli strumenti della giustizia sportiva non consentono di impugnare una squalifica di una giornata. Bisognerebbe fare un ricorso di urgenza ma questo strumento non è ammesso per le squalifiche di una giornata“, afferma Cantamessa a ‘Radio Kiss Kiss’.

Come raccontato, all’ora di pranzo è arrivato l’atteso verdetto del Giudice Sportivo, che ha deciso di fermare per un turno Ibrahimovic “per avere, al 15° del secondo tempo, proferito con atteggiamento provocatorio una critica irrispettosa al Direttore di gara“.

L’episodio sta continuando a far discutere non poco. A dire la sua dopo il comunicato del Giudice Sportivo è Alessandro Bonan: “Questa squalifica mi sembra una mezza ammissione di un errore da parte dell’arbitro – ammette negli studi di Sky Sport – Penso che l’arbitro non potesse fare marcia indietro rispetto ad un momento in cui evidentemente ha capito male. Cancellare completamente il fatto non era possibile se poi nel referto è stato aggiunto altro”.

Carlo Pellegatti, intervenuto ai microfoni di Tutti Convocati, non usa troppo giri di parole per spiegare l’accaduto: “Vero che Ibra insiste un po’, ma dopo la prima frasettina gli metti il giallo davanti alla faccia, se va ancora avanti gli dai il rosso. Non il rosso diretto, se no per una frase irrispettosa rischio che pareggio a Parma e perdo 50 milioni di Champions”.


Leggi anche:


Genoa senza Ibra

Il Milan sarà così costretto a fare a meno di Zlatan Ibrahimovic per la prossima partita di campionato contro il Genoa, valevole per la trentunesima giornata di Serie A. Lo svedese farà ritorno nel turno infrasettimanale di mercoledì ma per domenica Stefano Pioli sarà chiamato a scegliere il centravanti da schierare contro il Grifone.

Stando a quanto trapela da Milanello, l’idea del tecnico sarebbe quella di affidarsi inizialmente a Leao come punta centrale. Il portoghese potrà alternarsi con Rebic, che scenderà in campo, occupando il ruolo di esterno sinistro. Poi, a partite in corso, Pioli dovrebbe giocarsi la carta Mandzukic.