Milan, Ibra insieme a Meite e Kessie: “Security” | FOTO

Zlatan Ibrahimovic posta su Instagram una foto insieme a Meite e Kessie. I due centrocampisti, per motivi diversi, hanno un futuro al Milan in bilico

Ibrahimovic e Kessie
Ibrahimovic e Kessie (©Getty Images)

Allenamento al mattino per il Milan, che sta preparando la sfida contro il Genoa, in programma domenica a San Siro alle ore 12.30. Per il match valevole per la trentunesima giornata di Serie A e fondamentale per la corsa ad uno dei primi quattro posti che vale la qualificazione alla Champions League, come è ampiamente noto, non ci sarà Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese è stato fermato per un turno dal Giudice Sportivo, dopo l’espulsione rimediata contro il Parma.

Il 39enne, chiaramente, è comunque presente a Milanello per allenarsi insieme alla squadra. In mattinata l’attaccante 39enne ha voluto dare il buongiorno a tutti, postando una foto su Instagram, che lo immortala insieme a Franck Kessie e Soualiho Meite. “Security”, scrive Ibrahimovic nel post che che accompagna la foto.


Leggi anche:


Il futuro di Kessie e Meite

L’ivoriano è certamente uno dei protagonisti indiscussi della stagione del Milan. L’ex Atalanta è una pedina fondamentale dello scacchiere di Stefano Pioli, che non ci rinuncia mai.

Kessie le ha giocate praticamente tutte, saltando solamente due partite in Europa League e una in Serie A, contro la Lazio per squalifica. La stagione del classe 1996 è davvero da incorniciare e sabato contro il Parma ha realizzato il suo decimo goal in campionato, undici totali se si considera pure il centro in Europa.

Numeri fantastici che stanno spingendo il Milan a voler blindare il calciatore: l’ivoriano non ha ancora accettato la proposta di 3,5 milioni di euro netti a stagione ma la volontà è di continuare oltre il 2022, attuale scadenza del contratto.

Futuro da scrivere anche per Meite, arrivato durante il mercato di gennaio con la formula del prestito con diritto di riscatto dal Torino fissato a circa 8 milioni di euro. Sembrava destinato a lasciare Milano al termine della stagione ma Pioli appare soddisfatto dal rendimento del calciatore e non è da escludere che Maldini e Massara, alla fine, decidano di acquistarlo dal club granata.

Le ultime partite di campionato potrebbero essere decisive per lui così come per tutti i calciatori in prestito. L’unico certo del riscatto, ad oggi, sembra essere Fikayo Tomori, che ha convinto in pieno davvero tutti. Attenzione poi a Dalot e Brahim Diaz, che potrebbe rimanere ancora in prestito, con nuovi accordi con Manchester United e Real Madrid.