Raiola, blitz a Torino: incontro con la Juve per Donnarumma, i dettagli

Raiola sarebbe stato a Torino ad inizio settimana e avrebbe incontrato la Juve per parlare di Donnarumma. L’offerta del Milan non è cambiata.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (© Getty Images)

E adesso il Milan trema davvero. Come ripotato dalla Gazzetta dello Sport, Mino Raiola avrebbe avuto un incontro con la Juventus: al centro della discussione, Gianluigi Donnarumma. Il procuratore è stato a Torino martedì ed è andato via ieri. Ci sarebbe stato un summit con Fabio Paratici (con un portavoce o su Skype, vista la positività di Bernardeschi) e, oltre ad altri discorsi, si è parlato anche della situazione del portiere rossonero, in scadenza di contratto fra 77 giorni. Se davvero Gigio dovesse decidere di non rinnovare, l’opzione diventerebbe molto concreta, anche perché è da sempre una società attenta ai giovani italiani e di grandi prospettive, e Donnarumma è il migliore in assoluto.

Raiola avrebbe sondato il terreno in merito ad un interessamento della Juve per il suo assistito. I rapporti con la Vecchia Signora sono ottimi (l’affare Matthijs de Ligt lo testimonia, ma non solo) e questo potrebbe facilitare le trattative. Quella col Milan, al momento, vive una fase di stallo: l’offerta è di 8 milioni e di più il club non può fare, la richiesta del procuratore è di 12 milioni, una cifra impossibile per le casse di via Aldo Rossi. Donnarumma, spiega la Gazzetta dello Sport, si sente molto legato al Milan ma vuole alzare il suo livello e giocare la Champions League, ecco perché i rossoneri hanno ancora una speranza (e sperano di farla valere il prima possibile).


Leggi anche:


Milan, rinnovo Donnarumma: speranza Champions

La speranza è, appunto, il quarto posto. Se la squadra di Pioli dovesse raggiungerlo, Gigio (e Raiola) potrebbe convincersi a rimanere e firmare a 8 milioni a stagione. Questa cifra lo renderebbe il secondo calciatore più pagato della nostra Serie A, dietro soltanto a Cristiano Ronaldo e alla pari con De Ligt. Anche questo, però, non è scontato, ed ecco che la Juve si fa avanti. I bianconeri saluteranno Buffon a fine anno; hanno Szczesny, che però può essere tranquillamente venduto. L’idea di prendere Donnarumma e di mettere a posto la porta per i prossimi 10 anni stuzzica parecchio i piani alti juventini.

Il Milan sta facendo il massimo per trattenere quello che ritiene un simbolo. A questo punto, però, serve che Gigio faccia un passo in contro al club che lo ha cresciuto e lanciato nel calcio ad alti livelli, cosa che al momento non è ancora arrivata. Sarebbe una grande prova di maturità fare una dichiarazione e dire pubblicamente quali sono i suoi pensieri. Invece, tutto ciò che sappiamo ci arriva dal tramite, cioè Raiola. Ci auguriamo davvero che le voci sulla Juventus non siano altro che una tattica per fare pressing in ottica rinnovo, altrimenti sarebbe davvero un dolorosissimo colpo di scena.