Ibrahimovic al Mondiale 2022: il CT della Svezia apre all’ipotesi

Janne Andersson, commissario tecnico della nazionale svedese, non esclusa che Ibrahimovic possa essere convocato per il Mondiale 2022 in Qatar.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

A 39 anni Zlatan Ibrahimovic si è tolto anche lo sfizio di tornare in Nazionale. Mancava dall’Europeo 2016 e cinque anni dopo ha nuovamente indossato la maglia della Svezia.

Le diatribe con il commissario tecnico Janne Anderson sono state risolte e c’è la possibilità che il giocatore partecipi all’Europeo che svolgerà nell’estate 2021. Un obiettivo in più che Ibra si è prefissato e che sicuramente lo motiva a fare un grande finale di stagione con il Milan, che deve tornare in Champions League.


Leggi anche:


Svezia, Andersson su Ibrahimovic a Qatar 2022

Zlatan ha appena rinnovato il contratto con il club rossonero, firmando fino a giugno 2022. Quindi certamente fino a 40 anni sarà in campo. Da vedere se andrà anche oltre.

Janne Andersson in un’intervista concessa a Fotbollskanalen ha aperto alla possibilità che Ibrahimovic disputi il prossimo Mondiale previsto in Qatar nel novembre-dicembre 2022: “Se regge fisicamente ed è motivato, perché no? Non avrei problemi a convocarlo. È un giocatore unico. Quando si allena ha la voglia di un ragazzino ed è ancora in grado di giocare come sempre. Comunque manca un anno e mezzo, adesso bisogna pensare all’Europeo e poi valuteremo“.

La Svezia al Mondiale in Qatar si dovrà anche qualificare. In questo momento è seconda nel Girone B delle Qualificazioni. Due vittorie in due partite disputate. La Spagna è prima con 7 punti davanti a Svezia (6), Grecia (2), Georgia (1) e Kosovo (0).