Tuttosport – Milan, due cessioni eccellenti per finanziare il mercato

Il Milan starebbe seriamente pensando di sacrificare due calciatori di livello per poter fare mercato in entrata nel 2021.

Massara e Maldini
Massara e Maldini (foto ANSA)

I piani di mercato del Milan per la prossima sessione estiva dipenderanno da diversi fattori. In primis dalla qualificazione eventuale alla Champions League, traguardo primario che porterebbe nelle casse di via Aldo Rossi parecchi introiti.

Poi andrà valutata la situazione rinnovi. Gianluigi Donnarumma e Hakan Calhanoglu a fine stagione dovranno dare una risposta definitiva al Milan. In caso di addio, il club dovrà rimpiazzarli nel più breve tempo possibile, altrimenti Stefano Pioli potrà contare su due punti fermi come loro anche in futuro.

Ma l’edizione odierna di Tuttosport parla anche di alcuni possibili sacrifici sul mercato in uscita. Pare che il Milan, a prescindere dall’accesso in Champions, dovrebbe mettere in vendita due calciatori di livello, che però rappresenterebbero due cessioni utili per fare plusvalenza.


Leggi anche:


Romagnoli e Leao in uscita: il Milan a caccia del tesoretto

Pare che la dirigenza Milan abbia individuato, con il benestare di mister Pioli, i due suddetti elementi da mettere sul mercato per ottenere un tesoretto da reinvestire in estate. Gli indiziati principali sono Alessio Romagnoli e Rafael Leao.

Secondo il giornale torinese, Romagnoli avrebbe da un pezzo le valigie in mano. Il capitano rossonero ha perso la titolarità assoluta da mesi, dopo l’arrivo di Fikayo Tomori che è stato indicato come difensore più affidabile e utile per caratteristiche fisiche.

L’ex Roma inoltre ha un contratto in scadenza a giugno 2022 e, viste le alte richieste di Raiola per il rinnovo, il Milan appare propenso a cederlo nei prossimi mesi al miglior offerente. Anche per evitare situazioni simili a quelle di Donnarumma e Calhanoglu ed il rischio di perderlo a zero euro.

Romagnoli e Leao
Alessio Romagnoli e Rafael Leao (©Getty Images)

Leao verrebbe invece messo in vendita perché non ha mai convinto fino in fondo. Il portoghese, seppur ancora giovane, si è espresso a sprazzi e sembra aver sprecato le opportunità e la fiducia concessagli al Milan. Il classe ’99 potrebbe doversi cercare una nuova società a breve.

Non vi sono ancora proposte concrete per Romagnoli e Leao, ma di certo il Milan è pronto ad ascoltare ogni tipo di offerta e sondaggio nei loro confronti. Per entrambi si partirà da una valutazione intorno ai 30-35 milioni di euro, così da ottenere una cifra importante da investire su elementi più funzionali e meno costosi.