Juve-Milan, la moviola: VAR decisivo, rigore solare per i rossoneri

Tutti i maggiori episodi da moviola del match di ieri sera tra Juventus e Milan. L’arbitro Valeri è stato ben aiutato.

Juventus-Milan
Juventus-Milan (©Getty Images)

In un match così importante e atteso come Juventus-Milan, decisivo per le zone alte della classifica, era naturale che ci fossero episodi discutibili anche a livello arbitrale. La gara era stata affidata al signor Paolo Valeri, direttore di gara romano.

Una designazione che non aveva fatto piacere a molti tifosi milanisti, visto il precedente dello scorso anno proprio contro la Juve in Coppa Italia. In questa occasione va detto che Valeri ha utilizzato un metro di giudizio piuttosto omogeneo.

Ma il vero protagonista a livello arbitrale ieri è stato il signor Calvarese, ovvero l’addetto alla sala VAR. Gli interventi di quest’ultimo hanno aiutato e ‘salvato’ la direzione dello stesso Valeri, con decisioni che finalmente hanno reso quanto richiesto dalla tecnologia.


Leggi anche:


Tutti gli episodi da moviola

Oggi la Gazzetta dello Sport, come di consueto, ha elencato tutti gli episodi arbitrali più rilevanti, partendo proprio dalle situazioni decisive. In primis la rete del vantaggio di Brahim Diaz, contestata inizialmente dai calciatori della Juventus per un presunto tocco di mano nel controllo.

Lo spagnolo del Milan vince un rimpallo in area e poi conclude sotto l’incrocio dei pali. Valeri si consulta con il VAR dopo le proteste bianconere, ma giustamente convalida il gol senza andarlo a vedere al monitor. Calvarese gli conferma come il controllo di Diaz fosse di petto e non di braccio.

Solare il rigore concesso (poi sbagliato) al Milan nella ripresa. Valeri sorvola sulla respinta di mano da parte di Chiellini sul tiro di Diaz. Anche qui determinante il richiamo del VAR, che manda l’arbitro all’on field review e permette l’assegnazione di un rigore netto, con ammonizione per il capitano juventino.

Il resto della moviola riguarda alcune scelte a livello di cartellini. Valeri grazia prima Rabiot e poi Cuadrado, meritevoli di un giallo per interventi duri su Theo Hernandez. Severe invece le ammonizioni per Chiesa prima (scivolando colpisce Calabria) e Saelemakers poi. Il belga salterà per squalifica Torino-Milan.