Opta – Milan flop dal dischetto: record in Europa per rigori falliti

Dato negativo per il Milan dagli undici metri. Con l’errore di Kessie contro la Juventus aumentano i penalty sbagliati in stagione.

Rigore Kessie
Il rigore fallito da Kessie (©Getty Images)

Il Milan è tornato a volare sulle ali dell’entusiasmo. Il successo meritato e rotondo di ieri sul campo della Juventus riporta i rossoneri al secondo posto. Ma soprattutto regala una grande occasione alla squadra di Pioli di ottenere l’obiettivo Champions League.

Grande prestazione dei rossoneri ieri all’Allianz Stadium, praticamente perfetta. Tre reti, porta di Donnarumma inviolata, zero sofferenze e tanta generosità. Resta solo un piccolo rammarico: il rigore fallito da Franck Kessie che poteva chiudere prima la contesa.

Il centrocampista del Milan, uno dei rigoristi stagionali più apprezzati, si è fatto ipnotizzare a metà ripresa da Wojcech Szczesny. Bravissimo il portiere della Juventus a intuire la conclusione e tuffarsi in anticipo sulla sua sinistra, tenendo a galla i suoi (per poco in realtà).


Leggi anche > Milan, due rinnovi in programma per Maldini


L’errore di Kessie peggiora una statistica già piuttosto discutibile. Il Milan ha sbagliato il quinto rigore stagionale sui 17 concessi durante il campionato in corso. La media realizzativa dal dischetto resta buona, ma aumenta la percentuale di errore.

Come sottolineato dal portale Opta Sport, il Milan diventa così la squadra in Europa (contando i migliori campionati) che ha sbagliato il maggior numero di penalty. Appunto ben cinque in stagione, al pari degli spagnoli dell’Eibar.

 

Prima di quello di ieri contro la Juventus, Kessie aveva già sbagliato contro la Fiorentina, nel match d’andata. Ben tre invece gli errori dal dischetto di Zlatan Ibrahimovic: lo svedese ha mancato il bersaglio contro Inter, Verona e Bologna.

Szczesny invece si conferma bestia nera del Milan. Il portiere polacco in carriera ha parato ben tre dei quattro calci di rigore subiti nei confronti con i rossoneri. Prima di Kessie aveva ipnotizzato già Gonzalo Higuain e M’Baye Niang, quest’ultimo ai tempi della Roma.