Infortunio Ibrahimovic, Milan in allarme: oggi la risonanza

La stagione di Ibrahimovic rischia di essere finita. Il bomber del Milan ha subito un infortunio contro la Juve e oggi se ne saprà l’entità.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Tra le note negative del Milan della trionfante serata all’Allianz Stadium di Torino c’è sicuramente l’infortunio di Zlatan Ibrahimovic. Problema al ginocchio sinistro per il centravanti svedese.

Oggi ci sarà la risonanza magnetica che chiarirà quanto grave sia la situazione. Mancano solamente tre partite al termine del campionato e non è escluso che per Ibra la stagione possa essere conclusa. Ovviamente bisogna attendere gli esami di oggi per avere certezza dell’entità dell’infortunio.


Leggi anche:


Ibrahimovic, stagione finita oppure no?

Il Corriere dello Sport spiega che i controlli preliminari di ieri sembrano aver escluso che si tratti di qualcosa di grave, però solo la risonanza magnetica di oggi chiarirà tutto. A Milanello c’è preoccupazione, il ginocchio sinistro di Ibrahimovic è gonfio e la dinamica dell’infortunio non fa stare tranquilli.

Il bomber rossonero sicuramente non ci sarà mercoledì contro il Torino e molto probabilmente neppure domenica contro il Cagliari. La speranza è di poterlo riavere nell’ultima giornata contro l’Atalanta ma dipenderà tutto dell’esito del controllo odierno.

Zlatan ha avuto molti infortuni durante questa stagione e lo staff medico rossonero sa che può forzare mai il rientro. Stefano Pioli deve prepararsi a sostituire il campione scandinavo nelle prossime partite.

In teoria il vice Ibra è Mario Mandzukic, unica vera prima punta presente nell’organico. Il problema è che finora il croato non è mai riuscito a mettere in campo una prestazione convincente e ciò gioca a suo sfavore.

Pioli può impiegare anche uno tra Ante Rebic e Rafael Leao nel ruolo di centravanti, seppur entrambi abbiano caratteristiche diverse da quelle di Zlatan e dello stesso Mandzukic. Nell’allenamento di oggi a Milanello capiremo l’orientamento del mister in vista della trasferta di Torino contro la squadra di Davide Nicola.