Donnarumma verso il rinnovo: la possibile formula dell’accordo

Juventus più lontana dalla Champions League e anche da Donnarumma. Il Milan vincendo le prossime gare può prendersi anche la firma di Gigio.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

Da mesi trapela la volontà di Gianluigi Donnarumma di rimanere al Milan, però non c’è ancora traccia del rinnovo di contratto. La trattativa non ha prodotto un accordo ed è stata “congelata” fino al termine del campionato come le altre.

La recente vittoria rossonera nello scontro diretto contro la Juventus può far pendere la bilancia a favore del prolungamento. Infatti, la qualificazione alla prossima Champions League sarà un fattore importante e i 3 punti presi a Torino avvicinano la squadra all’obiettivo. A rischiare di restare fuori dalla competizione è proprio la Juve, società che in queste settimane è stata indicata come la maggiormente interessata a Gigio. Senza Champions, non può fare l’operazione.


Leggi anche:


Milan, rinnovo Donnarumma: accordo biennale?

Oggi La Gazzetta dello Sport spiega che il sì di Donnarumma è sempre più vicino. La formula per mettere tutti d’accordo potrebbe essere quella del prolungamento di uno o due anni.

Il Milan comunque non vuole andare oltre gli 8 milioni di euro di ingaggio già proposti. Aveva formulato tale offerta nell’ambito di un contratto che sarebbe stato di quattro-cinque anni, però per arrivare a patti con Mino Raiola sembra che il club stia aprendo alla possibilità di firmare un rinnovo di breve durata.

A fine campionato riprenderà la vera e propria trattativa, anche se qualche contatto non mancherà prima del termine. L’obiettivo è risolvere tutto prima dell’inizio dell’Europeo. Il Milan sperava che tutto fosse risolto con tempistiche molto diverse, però l’accordo con Donnarumma e Raiola si è rivelato difficile da raggiungere più del previsto.

Certamente Paolo Maldini e Frederic Massara non sono felici della piega che ha preso la negoziazione. Considerato che Gigio più volte si è detto legato al club, era lecito attendersi una trattativa meno complessa. Invece, a poca distanza dalla scadenza contrattuale ancora non c’è una firma. La sensazione è che alla fine essa arriverà, anche se serve aspettare la conclusione della Serie A 2020/2021.