CorSera – Mandzukic ai saluti: il Milan tratta già il sostituto

Sembra scritto il destino di Mario Mandzukic: l’attaccante non resterà al Milan, che sta già virando sul nuovo vice-Ibra.

Mario Mandzukic
Mario Mandzukic (©Getty Images)

Doveva essere un’arma in più per la seconda parte di stagione. Un rinforzo di alto livello, giunto a parametro zero a gennaio scorso. Ma Mario Mandzukic finora non è riuscito a dare alcun tipo di apporto al Milan, se si esclude qualche comparsata senza squilli.

Il croato è stato scelto dalla dirigenza come colpo altisonante del mercato di riparazione. Al Milan serviva un vice-Ibrahimovic che potesse riempire una casella vuota in attacco. Ma l’ex Juventus non è stato in grado di mettersi in mostra. Colpa dei tanti problemi muscolari e di una condizione atletica a dir poco precaria. Con grande onestà Mandzukic è arrivato persino a rinunciare allo stipendio di marzo, visto che in quel periodo non è mai sceso in campo. Ma il suo destino sembra ormai scritto: non resterà al Milan dopo il termine della stagione in corso.

Il classe ’86, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, ha già saputo di dover fare le valigie dal 30 giugno prossimo. Mandzukic valuterà altre proposte, mentre il Milan starebbe già lavorando in queste settimane per un nuovo centravanti, più giovane e affidabile.


Leggi anche:


Vice-Ibra, il Milan punta forte su Vlahovic

Sempre dalle pagine del Corsera si evince come il Milan abbia scelto l’ideale alternativa a Ibrahimovic, in vista della stagione 2021-2022. L’obiettivo primario del mercato estivo sarà Dusan Vlahovic, giovane bomber della Fiorentina che tanto bene sta facendo in viola.

Vlahovic
Dusan Vlahovic (©Getty Images)

Dopo le voci ed i rumors delle scorse settimane, Vlahovic sembra essere pesantemente entrato nei pensieri della dirigenza rossonera. Addirittura Paolo Maldini avrebbe incominciato a trattare e dialogare con i colleghi della Fiorentina per valutare l’investimento.

L’exploit stagionale di Vlahovic, attualmente arrivato a 21 gol in campionato, ha fatto però lievitare il suo prezzo. Rocco Commisso lo valuta almeno 60 milioni di euro, cifra che il Milan ed altri club italiani sulle sue tracce difficilmente potranno permettersi.

Ma i rossoneri vogliono tentare un avvicinamento, magari puntando sulla volontà dello stesso attaccante serbo e sul suo rinnovo contrattuale che tarda ad arrivare. La possibilità di giocare la Champions League al fianco di Ibrahimovic e con la maglia rossonera indosso potrebbe spingere Vlahovic a valutare l’immediato trasferimento. Ma la trattativa di certo non sarà semplice.