Milan, duello con Ancelotti per il difensore: le ultime

Il Milan sfida l’Everton per il possibile rinforzo in difesa, un calciatore che farebbe comodo ad entrambe le società.

Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (©Getty Images)

Ormai non è più una notizia. Il Milan tra i possibili movimenti della prossima estate di mercato ha inserito anche l’acquisto di almeno un altro difensore centrale. A prescindere dal riscatto di Fikayo Tomori, i rossoneri dovrebbero cercare un’altra pedina.

Il piano dei dirigenti sarebbe il seguente: trattenere l’inglese dal Chelsea, cercare potenziali acquirenti per Alessio Romagnoli, ad un anno dalla scadenza di contratto, e sostituire quest’ultimo con un centrale di riserva. Urga dunque un calciatore di buon livello che sia pronto a sostituire Tomori e Kjaer a buon bisogno.

Uno dei profili seguiti dal club di via Aldo Rossi milita nel Torino. E proprio ieri il Milan lo ha osservato da vicino: si tratta del brasiliano Gleison Bremer. Centrale classe ’97 col vizio del gol, uno stopper molto fisico e combattivo che si è conquistato un posto da titolare in maglia granata.


Leggi anche:


Bremer sul taccuino di Milan ed Everton

Tra gli osservati speciali di Torino-Milan di ieri per la dirigenza milanista c’era dunque anche Bremer. Un difensore che ha anche segnato in carriera ai rossoneri, addirittura una doppietta nel match di Coppa Italia della scorsa stagione.

Un rinforzo sulla carta ideale, visto che Bremer ha già un’ottima esperienza nella Serie A italiana e per rendimento si è dimostrato uno dei pochi salvabili della stagione a ribasso del Toro. Il problema è però rappresentata dalla concorrenza estera.

Un vecchio cuore milanista come Carlo Ancelotti vorrebbe Bremer per il suo Everton. Come riferito dal Liverpool Echo la società inglese sarebbe addirittura pronta a spendere 21 milioni per ingaggiare il brasiliano e superare la concorrenza del Milan.

Le pagelle di Bremer in Torino-Milan 0-7

Bremer
Bremer (©Getty Images)

Bremer è stato protagonista negativo nel crollo granata di ieri sera contro il Milan. Una prestazione dipesa dalla prova generale del suo Torino, mai entrato in partita e palesemente in difficoltà nella fase difensiva. I quotidiani odierni sono stati impietosi nei confronti del brasiliano.

I tre maggiori giornali sportivi nazionali (Gazzetta, Corsport e Tuttosport) hanno assegnato un 4 secco in pagella a Bremer. Pesano nella sua prova insufficiente sia il gol divorato sullo 0-2, sia il pallone regalato a Kessie nell’azione della rete di Brahim Diaz.

Ma tutti i quotidiani sono concordi sul fatto che quella di ieri sia una prestazione anomala per Bremer. In media il difensore 24enne si è sempre mantenuto una spanna sopra rispetto ai compagni di reparto, nelle 24 presenze finora ottenute in Serie A.