Sirene dalla Premier League: il Milan vuole blindarlo

Kessie grande protagonista in questa stagione del Milan. Ha un contratto in scadenza nel 2022 e non mancano club della Premier League interessati.

Franck Kessie
Franck Kessie (©Getty Images)

La stagione 2020/2021 ha confermato il grande valore di Franck Kessie. Il centrocampista ivoriano si è imposto definitivamente al Milan e in Serie A.

Già nella scorsa annata era cresciuto molto, soprattutto nella seconda parte nel periodo post-lockdown. Ma era attesa una conferma e lui l’ha data. L’ex Atalanta è sicuramente uno dei giocatori più importanti della squadra rossonera. E anche i suoi numeri stagionali sono di livello: 12 gol e 6 assist in 48 presenze. Tanti rigori, vero, ma bisogna saperli calciare.


Leggi anche: 


Rinnovo Kessie, il Milan alzerà l’offerta

Kessie rientra pienamente nel progetto del Milan, consapevole di dovergli prolungare il contratto e aumentare l’ingaggio. Il mediano va in scadenza a giugno 2022 e a fine campionato riprenderà la trattativa per il rinnovo. Secondo Transfermarkt, il suo valore attuale è di 50 milioni.

C’erano già stati dei contatti nelle settimane scorse, con tanto di incontro a Casa Milan con l’agente George Atangana. La prima richiesta è stata da circa 5 milioni di euro a stagione. Uno stipendio maggiore rispetto a quello offerto dal Milan, che comunque ha messo sul tavolo un buon adeguamento rispetto all’attuale ingaggio da 2,2 milioni netti annui.

La società rossonera dovrà aumentare un po’ la proposta, magari utilizzando i bonus, per blindare Kessie. Come ricordato dal quotidiano Tuttosport, il giocatore interessa ad alcune squadre della Premier League e dunque è importante che il rinnovo arrivi il prima possibile.

In Inghilterra le risorse economiche per fare ricche offerte non mancano. Il Milan dovrà fare quanto necessario per far firmare a Franck il nuovo contratto. È un elemento troppo importante del gruppo di Stefano Pioli e va assolutamente confermato. Le parti hanno voglia di continuare insieme e questo è un presupposto fondamentale per trattare. Ora tocca a entrambe venirsi incontro per giungere all’intesa.

Il Milan non intende andare per le lunghe come con i rinnovi di Gigio Donnarumma e Hakan Calhanoglu. Tutto verrà risolto molto prima. La sensazione è che nel giro di non molte settimane si possa arrivare alla fumata bianca.