Romagnoli, rinnovo o cessione? Il giocatore ha già scelto

Romagnoli ha un contratto in scadenza a giugno 2022, senza rinnovo ci sarà la cessione. Il Milan a fine stagione dovrà decidere cosa fare.

Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli (©Getty Images)

Il Milan ha più giocatori dal futuro incerto e tra questi c’è anche Alessio Romagnoli. Il suo contratto scade a giugno 2022 e presto andrà presa una decisione.

Il capitano rossonero ha perso il posto da titolare a favore di Fikayo Tomori e sicuramente non è felice di tale situazione. Comunque il suo atteggiamento nello spogliatoio è sempre positivo, anche se in questo momento è una riserva vuole dare il massimo per supportare i compagni verso la conquista della qualificazione alla prossima Champions League.


Leggi anche:


News Milan, Romagnoli verso il rinnovo?

Oggi Tuttosport spiega che Romagnoli ha un contratto che nella prossima stagione lo porterà ad avere uno degli ingaggi più alti della squadra. Lui vuole rimanere al Milan e tale fattore rappresenta già un punto di partenza importante per trattare il rinnovo. L’accordo economico comunque non è facile da raggiungere.

Ad ogni modo, per il club rossonero la permanenza di Romagnoli sarebbe importante non solamente da un punto di vista tecnico. Infatti, essendo lui un giocatore formato in un settore giovanile italiano e tale status nelle liste UEFA è importante. Nella seconda parte dell’ultima Europa League il Milan ha dovuto ridurre i posti proprio per la mancanza del numero minuto (8) di calciatori cresciuti nei vivai nazionali.

Al netto di offerte importanti, la società rossonera dovrebbe tenere Romagnoli. A fine campionato verrà avviata una trattativa con lui e il suo agente Mino Raiola per capire i margini per arrivare a un accordo sul rinnovo contrattuale. Senza prolungamento, la cessione sarà inevitabile.

Il Milan non intende ripetere i casi riguardanti Gigio Donnarumma e Hakan Calhanoglu, che sono arrivati a un mese e mezzo dalla scadenza senza un rinnovo. La questione andrà risolta molto prima stavolta. Lo stesso discorso riguarda anche Davide Calabria e Franck Kessie, che come Romagnoli hanno contratti fino a giugno 2022. Il club vuole rinnovare anche con loro, due titolari che hanno voglia di proseguire la carriera in maglia rossonera.