Ibrahimovic, addio Europei. Il Milan stringe per il suo vice

Brutte notizie giunte ieri per Ibrahimovic, che salterà la rassegna europea con la Svezia. Il Milan intanto si cautela.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Da una parte la buona notizia, ovvero il mancato interessamento ai legamenti e della necessità di un’operazione. Dall’altra la delusione di dover dire addio al sogno Europeo. Ieri Zlatan Ibrahimovic ha ricevuto notizie contrastanti per il suo prossimo futuro.

L’attaccante del Milan dovrà osservare un periodo di 6 settimane di stop, con tanto di terapia conservativa per superare il problema al ginocchio. Questo il responso del consulto avvenuto ieri con il professor Volker Musahl, giunto appositamente da Pittsburgh per la diagnosi definitiva.

Il Milan riavrà il proprio centravanti all’inizio della prossima stagione. Ma Ibra non parteciperà ad EURO 2021 con la sua Svezia, nonostante avesse fatto di tutto nei mesi scorsi per ottenere una maglia e chiudere in pompa magna con la Nazionale scandinava.


Leggi anche:


Il Milan vuole un altro attaccante: in pole c’è Vlahovic

Nonostante arrivino dunque notizie confortanti in vista della stagione 2021-2022 riguardo a Ibrahimovic, il Milan intende cautelarsi. Uno degli obiettivi di mercato per i rossoneri sarà quello di reperire un’altra prima punta da inserire in rosa.

Mario Mandzukic lascerà a fine stagione e la dirigenza intende trovare al più presto un vice-Ibra che sia pronto a sostituirlo in caso di stop o affaticamenti vari, dovuti anche ai 40 anni di età. Secondo la Gazzetta dello Sport, il Milan accelererà a breve su questo fronte.

Il nome più caldo resta quello di Dusan Vlahovic. Per caratteristiche e qualità sembra essere il serbo il profilo ideale per il Milan che verrà. Mancino puro, grande fisicità e quella cattiveria nei contrasti che ricorda molto Ibra nei suoi periodi giovanili. Il cruccio resta però la richiesta della Fiorentina.

Vlahovic
Dusan Vlahovic (©Getty Images)

I viola continuano a chiedere 50-60 milioni di euro per liberare Vlahovic, dopo il pazzesco campionato disputato quest’anno. Il Milan riuscirà ad avvicinarlo solo con uno sconto, o magari con l’inserimento di una contropartita tecnica apprezzata dalla Fiorentina stessa.

Al netto delle recenti voci su Mauro Icardi, che potrebbe diventare un’occasione di mercato anche per il Milan, Vlahovic resta il nome ideale. Ma il mercato è lungo e per reperire il giusto sostituto di Ibrahimovic ci vorrà tempo, strategia e pazienza.