Il Tottenham deve sostituire Kane: piace un bomber della Serie A

Kane ha deciso di dire addio al Tottenham, dicono in Inghilterra. Fra i possibili sostituti anche un italiano che piace al Milan

Kane
Harry Kane (©Getty Images)

I tabloid d’oltremanica sono sicuri: Harry Kane vuole andar via dal Tottenham. In scadenza nel 2024, gli Spurs chiedono 150 milioni per la cessione: la proprietà vorrebbe evitare di vederlo in un’altra squadra inglese, quindi attende proposte da altri campionati. Quelle cifre però non sono possibili in Italia, nemmeno alla Juve: ecco perché, con buona pace del Tottenham, il futuro di Kane potrebbe essere ancora in Premier League. Chelsea, Manchester United e Manchester City sono in prima fila, ma occhio anche al Psg, dove ritroverebbe Mauricio Pochettino.

Intanto, come racconta il Daily Mail, è partita la caccia al sostituto: il Tottenham, se dovesse incassare davvero 150 milioni, avrebbe molta libertà di manovra. Ma, secondo il tabloid, per adesso in lista ci sono tutti obiettivi non troppo costosi. Patrick Bamford del Leeds è uno di quelli che piace di più, ma ci sono anche altre opzioni: Danny Ings, Ivan Toney e Patson Daka sono le altre idee che per adesso circolano negli uffici della sede degli Spurs. Infine, c’è anche il nome di un bomber italano della Serie A, spesso accostato anche al Milan.


Leggi anche:


Milan, su Belotti anche il Tottenham

Si tratta di Andrea Belotti, in scadenza di contratto fra un anno e che sembra intenzionato a intraprendere una nuova avventura. La Premier League sembra adatta alle sue caratteristiche, ed è pe questo che in casa Tottenam ci stanno pensando. Molto dipenderà anche dal futuro del Torino: in caso di Serie B, la cessione dell’attaccante diventa inevitabile, ma questo è uno scenario possibile anche in caso di salvezza. La richiesta di Urbano Cairo si aggira intorno ai 25 milioni. Solo pochi anni fa, il Milan provò ad acquistarlo ma si scontrò con la pretesa di 100 milioni del presidente granata…

Belotti è un nome spesso accostato anche al Milan. Maldini sa bene che nel prossimo calciomercato dovrà acquistare un altro centravanti: il solo Ibrahimovic non basta, e questa stagione lo ha dimostrato ampiamente. Il Gallo è una buona opzione per una questione di costi, e non solo: Belotti è milanista da sempre e, di recente, ha ricevuto anche l’investitura di Shevchenko, un suo idolo. Che, in un’intervista, lo ha definito come “l’unico in Italia che mi somiglia“. Certo è che di fronte ad offerte economiche importanti del Tottenham la cosa potrebbe seriamente complicarsi.