Atalanta-Milan 0-2, pagelle e tabellino: è Kessie l’uomo Champions

Le pagelle di Atalanta-Milan 0-2, l’ultima giornata di Serie A. Il diavolo vince clamorosamente a Bergamo. E’ Champions League per i rossoneri

Leao, Atalanta-Milan
Leao, Atalanta-Milan (©Gettyimages)

Il primo tiro della partita è di Saelemaekers, che riceva una bella sponda di testa da Leao. Il belga alza troppo la mira e spara alto al minuto 4”. La partita è bloccata, il Milan sbaglia tanti palloni banali, ma alla prima azione da Milan i rossoneri vanno in vantaggio sul finire del primo tempo. Maehle entra in ritardo in scivolata su Theo Hernandez, che si inserisce in area e si conquista il penalty. Glaciale, Kessie spiazza Gollini per lo 0-1.

La prima palla gol per la Dea arriva al minuto 57”. Zapata si gira su Tomori, calcia in diagonale ma la palla sfiora il palo e va sul fondo. Il Milan prende anche un palo al 68”, con una grande azione di Meite che manda in porta Leao. Il portoghese salta Gollini con uno scavetto ma la palla si infrange sul legno.

Il Milan tiene palla lontana dalla porta di Donnarumma, ma su un’incursione di Dalot trova ancora il rigore e chiude il match al 93”. Sedicesima vittoria in trasferta per i rossoneri (record), che conquistano il secondo posto e l’obiettivo della Champions League.


Leggi anche:


Atalanta-Milan, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6,5 – Da sempre sicurezza ai compagni sulle uscite alte, non viene mai tirato in ballo da conclusioni pericolose verso la porta.

Calabria 6,5 – Ottimo in fase difensiva, prezioso nei recuperi, si fa vedere meno in avanti rispetto al solito per favorire le incursioni del collega sulla fascia sinistra.

Kjaer 7 –  Solita sicurezza, duella e non sembra patire la differenza di stazza con Zapata. Guida la linea difensiva da maestro.

Tomori 7 –  Annulla Malinovski per quasi tutta la partita. Splendido nelle chiusure e sempre attento e veloce a scappare indietro.

Theo Hernandez 6  – Si accende tardi, ma quando inizia a carburare il Milan spinge. E’ lui a procurarsi il calcio di rigore che sblocca il match.

Kessie 7,5 – La colonna portante del Milan, si mette come sempre la squadra sulle spalle e si presenta sul dischetto con una freddezza glaciale, per ben due volte. Immenso.

Bennacer 5 –  Ancora una pessima partita per Bennacer, che sbaglia praticamente ogni scelta e perde un’infinità di palloni. (Krunic 60”sv)

Saelemaekers  6 – Più attento a difendere che ad offendere, ma la sua velocità è sempre preziosa nelle transizioni. Si sacrifica e da una mano al compagno di reparto (Dalot 79” 6,5).

Calhanoglu 5,5 – Non bene il turco nel primo tempo, che si accende solo in occasione del gol. Un po’ scarico nel secondo tempo.

Brahim Diaz 6,5 – Si riscatta rispetto alla prova contro il Cagliari, insieme a Kessie il migliore nella prima frazione di gioco. (Meitè 60” 6)

Leao 6 –  Non trova spazi per giocare palla a terra, ma si batte sempre in mezzo ai tre difensori dell’Atalanta. Servito male dai compagni per tutto il primo tempo (Mandzukic 79” 6 )

Il tabellino di Atalanta-Milan

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Tomori, Hernández; Bennacer, Kessie; Saelemaekers, Çalhanoğlu, Brahim Diaz; Leao. A disp.: Tătărușanu; Dalot, Romagnoli, Mandzukic, Gabbia, Kalulu, Castillejo, Hauge, Krunić, Meïte, Tonali; All.: Pioli.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini, De Roon,Djimsiti, Freuler, Gosens, Maehle, Mlinovsky, Pessina, Romero, Toloi, Zapata. A disp.: Caldara, Ilicic, Lammers, Miranchuk, Muriel Palomino, Pasalic, Rossi, Ruggeri, Sportiello, Sutalo. All.: G. Gasperini.

Arbitro: Mariani di Roma

Marcatori: Kessie 43, 90+2″.