Nuovo stadio, Sala: “Avevo ragione. Svillaneggiato dall’Inter”

Il Sindaco di Milano, Beppe Sala, è tornato a parlare della questione stadio. Il primo cittadino del capoluogo lombardo appare ancora preoccupato per la situazione in casa Inter

San Siro
San Siro (© Getty Images)

La situazione finanziare complicata dell’Inter, certificata dall’addio di Antonio Conte, potrebbe creare problemi per la costruzione del nuovo stadio.

Il Milan ha alle spalle una proprietà solida che non lascia alcun dubbio. Lo stesso sembra non si possa dire per i nerazzurri. Il Sindaco di Milano, in merito alla questione stadio, si è così espresso, a margine di un evento in piazza Luigi di Savoia: “Io sono sempre pronto al dialogo – riporta Calcioefinanza.it -,. certo è che sono stato svillaneggiato dall’Inter solo perché mi sono permesso di chiedere garanzie prima di affidare dei lavori da 1,2 miliardi su terreni nostri, e forse qualche ragione ce l’avevo”.


Leggi anche:


Addio Conte – “Poi la vita è fatta, a volte, di dissidi – prosegue Sala – e io sono pronto a riascoltarli perché questo è il mio dovere. Conte? Ci siamo scritti nei giorni scorsi e diciamo che forse avevo capito che andava a finire così il che mi dispiace perché quando si vince un campionato è chiaro che molto è merito dell’allenatore. E’ stato grandissimo”.

Il tifoso Sala – “Detto cio’, poi il tifo è il tifo – ha proseguito Sala – quindi si andrà avanti. io spero si possa tornare allo stadio, ho promesso ai miei amici interisti più fidati che se si può fare l’abbonamento al secondo anello lo farò e lo farò con loro perché questi sono i momenti in cui come si suol dire bisogna stringersi intorno alla squadra. Per cui spero anche io da tifoso di poter tornare allo stadio”.