Saelemaekers chiama il centrocampista: “Vorrei che fosse al Milan”

Alexis Saelemaekers è stato intervistato a DH Las Sport+. L’esterno belga ha parlato di Zlatan Ibrahimovic e Stefano Pioli. Attenzioni puntate, inoltre, anche su Lokonga, talento dell’Anderlecht

Alexis Saelemaekers
Alexis Saelemaekers (© Getty Images)

In lunga intervista ai microfoni di DH Les Sports+, Alexis Saelemaekers si è confessato, parlando di Milan. L’esterno belga, cresciuto molto con Stefano Pioli, è felice dell’avventura che sta vivendo in rossonero ma ha ancora tanta voglia di crescere:

“Giocare a calcio è divertente, ma soprattutto è un lavoro. Se provi un tunnel, è meglio che venga. Altrimenti il mister inizia ad urlare. O Zlatan. Il mister si fida di me ed è fondamentale in un club. Ma se salti tre o quattro partite di fila, può cambiare velocemente. Il ritmo imposto, a lungo, non aiuta i giocatori”.

Impossibile non parlare di chi ha cambiato il Milan, Zlatan Ibrahimovic: “Dopo l’infortunio pra deluso, ma si rialzerà. Sono sicuro che dimostrerà che è ancora più forte, non sono preoccupato”.


Leggi anche:


Consigli per gli acquisti

Il Milan dopo l’acquisto di Saelemaekers continua a guardare con attenzione in casa Anderlecht, dove i talenti non mancano. Tra i calciatori sul taccuino dei rossoneri c’è Albert Lokonga.

Il centrocampista classe 1999 è stato accostato al Diavolo nelle sessioni di mercato scorse. Saelemaekers lo conosce bene: “Gli dico di seguire il suo istinto – prosegue il giocatore del Milan – Se sente che è ora di andare, deve farlo. Quando ho sentito dovevo andarmene, l’ho fatto

Su un futuro di Lokonga al Milan: “Aveva fatto scalpore quando l’ho detto la scorsa volta (ride). Sinceramente non parliamo di potenziali destinazioni con Albert. Non voglio influenzarlo. Io mi sono trovato subito bene a Milano… posso dirgli che questo è il posto perfetto, ma l’ambiente potrebbe non piacergli. Spero solo che faccia la scelta giusta. Ma vorrei che fosse comunque con me al Milan”.