Calciomercato Milan, colpo Giroud: appuntamento fissato

Proseguono i contatti per l’ingaggio di Giroud da parte del Milan, che ha in programma un summit con l’entourage per provare a chiudere l’accordo.

Olivier Giroud
Olivier Giroud (©Getty Images)

Continuano a circolare conferme sulla possibilità che Olivier Giroud diventi un nuovo attaccante del Milan. La dirigenza rossonera sembra convinta di puntare sull’esperto francese nel reparto offensivo.

Dopo il fallimento dell’operazione fatta per Mario Mandzukic, l’idea è quella di prendere comunque un altro centravanti di esperienza. Il 35enne del Chelsea è ritenuto un profilo adatto alle esigenze di Stefano Pioli, che ha bisogno di un vice di Zlatan Ibrahimovic che sia affidabile.


Leggi anche:


Giroud verso il Milan: colpo a parametro zero

Giroud non costerebbe nulla al Milan a livello di cartellino, dato che è in scadenza di contratto con il Chelsea a fine giugno. Si tratterebbe del classico colpo a “parametro zero“.

Manuele Baiocchini, giornalista di Sky Sport, rivela che nei prossimi giorni ci sarà un appuntamento tra la dirigenza rossonera e l’entourage dell’attaccante. Sarà l’occasione per definire i dettagli contrattuali dell’eventuale trasferimento a Milano. L’ex Arsenal ha appena vinto la Champions League con il Chelsea ed è interessato all’ipotesi di approdare a Milanello, intraprendendo così una nuova sfida della sua carriera.

I contatti tra le parti sono in corso e il faccia a faccia servirà a capire se l’operazione si potrà chiudere. Stando a quanto trapelato finora, la richiesta di Giroud è la seguente: contratto biennale a 3,5-4 milioni a stagione.

Milan, contatti anche per Tomori

Fikayo Tomori
Fikayo Tomori (©Getty Images)

Un altro giocatore ora di proprietà del Chelsea è Fikayo Tomori, difensore arrivato in prestito nell’ultimo calciomercato invernale. Il Milan può acquistarlo a titolo definitivo per 28,5 milioni, però spera di ottenere un piccolo sconto su tale cifra.

Difficile, però, che i Blues accettino di abbassare il prezzo pattuito a gennaio. Tomori ha fatto cinque mesi molto buoni in maglia rossonera e alla luce di questo è complicato immaginare uno sconto. Al Chelsea non dispiacerebbe affatto se il difensore dovesse tornare a Londra.

Come spiegato dal giornalista Fabrizio Romano, il Milan sta lavorando ed è fiducioso di riuscire a chiudere l’operazione nei prossimi giorni.