Giroud, due motivi dietro al rinnovo col Chelsea

Ecco perché il Chelsea avrebbe sfruttato la clausola rinnovando il contratto di Giroud, che resta comunque in partenza.

Olivier Giroud
Olivier Giroud (©Getty Images)

La settimana scorsa, con sorpresa di moltissimi addetti ai lavori, il Chelsea ha annunciato il rinnovo contrattuale per un’altra stagione di Olivier Giroud. Una mossa shock, visto che si parlava già di addio a costo zero per l’attaccante francese.

Giroud era nel mirino del Milan ed il rinnovo a sorpresa, con clausola esercitata dai Blues, sembra aver fatto decadere tale opzione. Non è affatto così secondo il parere di Sportmediaset: pare che il classe ’86 sia ancora l’obiettivo numero uno per l’attacco rossonero.

Il Milan anzi era a conoscenza di tale possibilità e dunque sta lavorando da settimane su Giroud, sperando che il Chelsea lo liberi alle condizioni migliori possibili. Il centravanti, oggi impegnato con la Francia ad EURO 2021, sta aspettando segnali.


Leggi anche:


Il Chelsea non vuole ‘regalare’ Giroud alle rivali

Addirittura Sportmediaset avrebbe svelato i due motivi che vi sono dietro al rinnovo automatico di Giroud. Nonostante sia probabilissima una sua partenza in estate, il Chelsea si è voluto cautelare per non restare impreparato in questa trattativa.

Il primo è quello relativo al guadagno. Il Chelsea con questo rinnovo di contratto potrà permettersi di chiedere un piccolo indennizzo per la cessione di Giroud. Una cifra più simbolica che altro, ma sicuramente eviterà una partenza totalmente a costo zero.

Il Milan in realtà spera che l’agente dell’attaccante convinca la dirigente Marina Granovskaia a liberare Giroud senza ulteriori pagamenti per il suo cartellino. Ma la situazione in tal senso si è fatta più complicata, anche se sempre risolvibile.

L’altra motivazione è di stampo concorrenziale. Il Chelsea ha notato da mesi il pressing di alcune rivali inglesi su Giroud, come il Leicester o il West Ham, che avrebbero potuto ingaggiare il 34enne a costo zero. Per evitare che il proprio attaccante vada ad una concorrente in Premier hanno deciso di blindarlo almeno fino al 2022 e non lasciare che Giroud decidesse autonomamente il proprio destino.