Sky – Calciomercato Milan, l’alternativa a Giroud arriva dalla Serie A

Il Milan potrebbe pescare dalla Serie A in caso di mancato arrivo di Olivier Giroud. Il nome suggestivo di Gianluca Di Marzio

Edin Dzeko
Edin Dzeko (©Getty Images)

E’ un momento delicato per il mercato in entrata del Milan. I rossoneri infatti, che al momento stanno lavorano in maniera importante sui rinnovi e le riconferme dei giocatori in prestito, hanno fatto trapelare più volte di voler rinforzare l’attacco. Un vice Ibra sembra d’obbligo, e il recupero dello svedese dall’infortunio diventa fondamentale per capire quale strategia attuare.

Un giovane? Un giocatore esperto? Forse entrambi. Sta di fatto che il nome più caldo al momento, e quello che farebbe più gola alla dirigenza rimane Oliver Giroud. Anche se il Milan sta tentando, dopo il rinnovo a sorpresa, di trattare con i suoi agenti per farlo liberare dal Chelsea, la trattativa rimane un punto interrogativo. In questa logica il club di via Aldo Rossi si starebbe già muovendo per un eventuale sostituto del francese, e il colpo potrebbe arrivare dalla Serie A. E’ stato Gianluca Di Marzio, durante la trasmissione Calciomercato l’Originale, a parlare di idea Dzeko.


Leggi anche:


Milan, Dzeko può essere la soluzione

I dirigenti rossoneri stanno continuando a trattare per Giruod, che al momento rimane la priorità. In caso di mancato approdo del francese a Milanello però, potrebbe essere Edin Dzeko la soluzione. Ne ha parlato Gianluca Di Marzio a L’Originale. L’esperto di calciomercato ha parlato di un interessamento del Milan per il capitano della Roma, in caso appunto di forfait di Giroud.

Il bosniaco, che è stato più volte sul piede di lasciare la capitale, è stato vicinissimo anche all’Inter nelle scorse stagioni, voluto fortemente da Antonio Conte ma mai arrivato alla Pinetina. Un colpo che potrebbe arrivare low cost, comodo per le casse del Milan, anche se lo stipendio di Dzeko è di quelli importanti. La valutazione dell’attaccante si aggira intorno ai 4milioni di euro, anche se potrebbe liberarsi per una cifra ancora più bassa visto che il contratto è in scadenza nel 2022.