Milan, il Brescia dà l’ultimatum: c’è un’altra offerta per Tonali

Arriva una notizia non positiva sul fronte Sandro Tonali. Il riscatto del centrocampista rischia di saltare definitivamente.

Tonali
Sandro Tonali (©Getty Images)

Rischia improvvisamente di complicarsi la permanenza al Milan del mediano Sandro Tonali. Colui che era stato il colpaccio dell’estate 2020 in casa rossonera ora potrebbe lasciare definitivamente la società in cui ha disputato l’ultima stagione.

La situazione di Tonali è intricata ma ormai nota. Il centrocampista è arrivato al Milan in prestito per 10 milioni di euro un anno fa. I rossoneri si sono riservati dal Brescia (suo club d’appartenenza) un diritto di riscatto fissato a 15 milioni più altri 10 di bonus. Una cifra che il Milan vorrebbe abbassare, vista la crisi economica generale.

Nei giorni scorsi i dialoghi tra il Milan e Massimo Cellino, patron del Brescia, sembravano avviati verso un compromesso positivo per tutti. Si era vociferato di uno sconto concesso dalle Rondinelle sui bonus da versare e l’inserimento di Giacomo Olzer come contropartita tecnica.

Ma nelle ultime ore, almeno secondo la ricostruzione del Corriere dello Sport, Cellino avrebbe fatto saltare tutto. Il presidente bresciano, stufo delle titubanze del Milan, avrebbe persino lanciato un ultimatum chiaro e secco agli interlocutori milanisti.


Leggi anche:


Tonali-Milan, salta tutto? Il Brescia ha già un’altra proposta

Le notizie che giungono dal quotidiano sportivo romano non sono positive. Il Milan avrebbe circa 24 ore per chiudere la questione del riscatto di Tonali. Questo il limite massimo imposto da Cellino, che ha risposto in maniera piccata alle ulteriori richieste di sconto del Milan.

Il Brescia avrebbe accettato di inserire anche un altro giovane milanista nell’affare, ovvero l’attaccante Lorenzo Colombo. Ma il Milan preferirebbe non cederlo a titolo definitivo e mister Pioli intende portarlo con sé in ritiro in attesa di un nuovo centravanti in arrivo dal mercato.

Il futuro di Tonali è più in bilico del previsto, nonostante ieri il suo agente Beppe Bozzo abbia incontrato i vertici del Milan nella sede di via Aldo Rossi. Oggi si studieranno le contromosse per evitare la rottura con Cellino. Ma il Brescia ha un’arma in suo possesso: c’è un’altra offerta sul piatto per Tonali, di un club disposto a pagare la cifra pattuita per ingaggiare il classe 2000 da subito. Insomma, il tempo stringe ed il Milan si ritrova imprevedibilmente con le spalle al muro.