Milan-Kessie, arriva il rinnovo fino al 2026

Franck Kessie è pronto a rinnovare il proprio contratto con il Milan. L’attuale accordo scade nel 2022. L’ivoriano – stando alle ultime news – dovrebbe firmare fino al 30 giugno 2026

Franck Kessie
Franck Kessie (© Getty Images)

Franck Kessie e il Milan ancora insieme. Stamani via abbiamo riportato della voglia del club rossonero di chiudere il prima possibile per evitare un nuovo casa Donnarumma. Il contratto dell’ivoriano scadrà fra poco più di un anno, il 30 giugno 2022. Vi abbiamo parlato della distanza tra le parti, con diversi incontri che hanno certificato le richieste dell’entourage del calciatore, che vorrebbe ben 6 milioni di euro netti a stagione per firmare. Il Milan, invece, non vorrebbe andare oltre 4/4,5 milioni.

Arriva il rinnovo

Secondo quanto riportato da Sportmediaset, però, l’affare sarebbe in dirittura di arrivo: dopo il matrimonio – si legge – anche il rinnovo del contratto. Il Milan sta per chiudere con Kessie fino al 30 giugno 2026.

E’ evidente che il club rossonero non può permettersi di perdere un elemento così importante e serve fare di tutto per blindarlo. Kessie ha dimostrato di essere unico ed indispensabile per il Milan. Se ne sono accorti proprio tutti, anche e soprattutto i big di Premier League e il Psg, pronte ad approfittare dell’occasione.


Leggi anche:


Giocatori in scadenza

Sono parecchie le situazione da monitorare, oltre a quella di Franck Kessie. Anche Davide Calabria e Alessio Romagnoli hanno un contratto in scadenza nel 2022. Per quanto riguarda il terzino italiano, ritenuto un punto fermo della squadra di Stefano Pioli, non dovrebbero esserci problemi. Sono previsti nuovi contatti per trovare l’accordo definitivo ma la voglia di entrambe le parti è quella di arrivare al prolungamento. E’ possibile che la firma arriva a circa 2/2,5 milioni di euro netti a stagione.

Discorso completamente diverso per quanto riguarda Romagnoli. Le richieste del suo entourage appaiono alte e l’acquisto a titolo definitivo di Fikayo Tomori fanno sì che il capitano non svolga più un ruolo da protagonista. E’ evidente che senza firma, in estate, sarà addio. Attenzione alla pista inglese ma soprattutto al Psg.

Si guarda chiaramente ai contratti in scadenza nel 2022, in attesa di una risposta definitiva da parte di Hakan Calhanoglu, che dovrebbe arrivare al termine dei suoi Europei.