Milan, si complica Kamara: richiesta elevata del Marsiglia

Le ultime sull’obiettivo per il centrocampo del Milan in arrivo dalla Francia. Il mediano non è ancora così vicino.

Kamara
Boubacar Kamara (foto Twitter)

In attesa di capire se e con quale formula il Milan riuscirà a riscattare Sandro Tonali, i dirigenti rossoneri sono ancora alla caccia di un mediano per rinforzare il reparto. Molti i nomi che il club sta seguendo, ma quello più caldo arriverebbe dalla Francia.

Per un francese che parte, ovvero Souahilo Meite che è tornato al Torino per fine prestito, un altro che potrebbe sbarcare a Milanello. Si tratta di Boubacar Kamara, centrocampista di talento e di qualità in forza all’Olympique Marsiglia.

Non è certo un nome nuovo in orbita calciomercato Milan. Kamara, classe ’99 e titolarissimo della formazione provenzale, è stato già accostato da tempo. Non a caso i dirigenti rossoneri hanno già mosso i primi passi per sondare il terreno. Ma la trattativa rischia di andare per le lunghe.


Leggi anche:


Il Marsiglia non abbassa le pretese: 20 milioni per Kamara

Il Milan sembra sicuro del profilo scelto. Kamara ha ricevuto ottime referenze dagli osservatori milanisti, sempre molto attivi su territorio francese. E’ un centrocampista completo, l’ideale sostituto di Franck Kessie con ampi margini di crescita futura.

Il problema resta però il costo dell’operazione. Uno dei pregi riguarda lo status contrattuale di Kamara: tra un anno scadrà l’accordo con il Marsiglia, dunque il club d’appartenenza rischia di perderlo a costo zero a meno che non riesca a venderlo nelle prossime settimane.

Nonostante ciò l’OM spara alto: secondo quanto riportato da Tuttosport i francesi valutano non meno di 20 milioni di euro il cartellino del centrocampista nato e cresciuto calcisticamente a Marsiglia. Una cifra alta, nonostante la scadenza tra dodici mesi.

Il Milan si era spinto a proporre massimo 12 milioni per Kamara e non intende arrivare a cifre molto più elevato come richiesto invece dagli interlocutori d’oltralpe. Il centrocampista classe ’99 è considerato un ottimo prospetto, ma pur sempre un’alternativa ai titolari Kessie e Bennacer. Difficile che Paolo Maldini avalli una spesa da 20 milioni per un calciatore che inizialmente arriverebbe come riserva.