Rebic, Europeo da dimenticare con la Croazia: una statistica è eloquente

Ante Rebic ha concluso l’Europeo con l’eliminazione della Croazia agli ottavi di finale contro la Spagna. Non è stato certo un torneo indimenticabile per l’attaccante del Milan 

Ante Rebic
Ante Rebic (Getty Images)

Un destino comune per Campioni e Vice Campioni del Mondo con Francia e Croazia eliminate agli ottavi di Euro 2020 da Svizzera e Spagna. Un epilogo deludente per entrambe le Nazionali partite con ben altre ambizioni a tre anni dalla finale iridata vinta a Mosca dai transalpini 4-2.

Prima del ko con la Spagna ai supplementari, la Croazia ha concluso al secondo posto il girone E alle spalle dell’Inghilterra. Una vittoria decisiva con la Scozia, un pareggio in rimonta con la Repubblica Ceca e il ko all’esordio con gli inglesi, questo il bilancio della nazionale balcanica che ha espresso un gioco altalenante trascinata dal talento dell’infaticabile Modric.

Tra le delusioni della Croazia spicca Ante Rebic. L’attaccante del Milan ha disputato 3 partite da titolare con Inghilterra, Repubblica Ceca e Spagna, subentrando invece nel finale con la Scozia. Ha inciso pochissimo Rebic. Un’occasione da gol mancata con gli inglesi per il possibile pareggio nel finale, 45 minuti non indimenticabili con la R.Ceca e un 4 in pagella dalla Gazzetta dello Sport con la Spagna, match nel quale l’attaccante ha mandato su tutte le furie il capitano Modric e il c.t. Dalic per un cambio di scarpe in corsa durante l’azione che ha portato all’1-1 degli iberici.


Leggi anche 


Rebic, l’eloquente statistica a Euro 2020

A completare l’Europeo di Rebic c’è una statistica non certo entusiasmante. Se si esclude il gol del vantaggio contro la Spagna scaturito per il goffo errore del portiere Unai Simon su retropassaggio di Pedri, la Croazia ha segnato i restanti 6 gol di Euro 2020 senza l’attaccante rossonero in campo.

Ante Rebic (©Getty Images)

L’1-1 di Perisic contro la Repubblica Ceca è arrivato al 47′ con Rebic sostituito da Petkovic all’intervallo. Nella vittoria per 3-1 contro la Scozia, Ante è subentrato all’81 con i compagni di squadra già sul 3-1 con i gol di Vlasic, Modric e Perisic. Infine la rimonta da 3-1 a 3-3 con la Spagna si è concretizzata per i balcanici dopoché Rebic è stato sostituito al 22° del secondo tempo da Orsic autore del gol del 3-2 poco prima del colpo di testa di Pasalic che ha trascinato la sfida ai supplementari.

Terminato l’Europeo, è tempo di vacanza per Rebic. Il croato si aggregherà al Milan verosimilmente a fine luglio. Per la prossima stagione, Pioli  (e i tifosi del Milan) si augurano di rivederlo in migliori condizioni.