Hauge su Kjaer: “Con lui un rapporto speciale. È un vero leader”

Jens Petter Hauge, intervistato da un media norvegese, ha rilasciato rilevanti dichiarazioni riguardo al compagno in rossonero Simon Kjaer

Jens Petter Hauge
Jens Petter Hauge (© Getty Images)

Il futuro di Jens Petter Hauge rimane ancora una grossa incognita. Il Milan sta valutando una sua ipotetica cessione. Sono diverse le squadre interessate all’ex Bodo/Glimt, che nonostante le poche presenze in rossonero ha messo in mostra delle buone qualità, condite da belle giocate e gol.

Il giovane norvegese si è sempre detto molto felice di essere approdato al Milan, e di aver trovato un ambiente positivo che lo ha subito accolto. Hauge si è trovato molto bene soprattutto con il compagno Simon Kjaer, date le comuni origini scandinave. L’esterno sinistro ha rilasciato delle importanti dichiarazioni sul difensore rossonero in un’intervista per per il quotidiano norvegese Dagbladet.

Questi i temi trattati e le parole di Jens Petter:


Leggi anche:


Sul ruolo e l’importanza che Kjaer ha all’interno del gruppo rossonero:Nel Milan Kjaer ha una grande importanza. Quando lui parla tutti ascoltano ciò che dice e lo rispettano. Quando ha qualcosa da dire non puoi far altro che ascoltarlo. In squadra lo chiamiamo “Il Vichingo”.

Sul suo rapporto personale con Simon: “È logico che io e lui parliamo un po’ di più tra di noi rispetto che con gli altri, perché entrambi parliamo la nostra lingua madre. Si prende molta cura di me e mi supporta, mi dice cosa devo fare e quando faccio qualcosa di positivo si complimenta con me. È sempre presente e ti dà quella spinta in più quando vede che ci sono delle cose che possono essere fatte meglio. Ti sostiene sia dentro che fuori dal campo”.

Sui meriti di Kjaer nello spiacevole dramma che ha riguardati Christian Eriksen:Era una situazione davvero complicata e triste per tutti ma Kjaer è rimasto calmo. Simon è riuscito ad unire tutta la squadra e a prendersi la responsabilità maggiori. Ha salvato la vita di Eriksen è stato un momento che ha colpito tutti. Personalmente non sono rimasto sorpreso, quando si presentano situazioni del genere dimostra che lui è un vero leader”.