Sì all’offerta del Milan: conferme sul trequartista

In Spagna sostengono che l’Everton sia pronta a dire sì all’offerta da dieci milioni di euro del Milan per James Rodriguez. Ecco le ultime news in merito

Paolo Maldini
Paolo Maldini (© Getty Images)

Trova conferme anche in Spagna la notizia che vuole James Rodriguez ad un passo dal vestire la maglia numero dieci del Milan. Dal Sudamerica le voci si sono fatte sempre più insistenti nelle ultime ore: come vi abbiamo raccontato, secondo diverse fonti, il colombiano sarebbe pronto a legarsi ai rossoneri con un contratto triennale. Per il giocatore sei milioni di euro, fino al 30 giugno 2024.

Per l’Everton, proprietario del suo cartellino, invece, un assegno da 10 milioni di euro. Notizia questa, come detto, che trova conferme, in tutti i suoi dettagli anche in Spagna, con ‘TodoFichajes‘, che aggiunge, inoltre, che l’offerta di 10 milioni avrebbe ricevuto l’ok da parte degli inglesi e la fumata bianca, dunque, è pronta ad arrivare nelle prossime ore, giorni.

Come raccontato, in Italia la notizia non ha ancora oggi trovato conferme. E’ vero che Jorge Mendes, suo procuratore, lo ha offerto ai rossoneri, così come all’Atletico Madrid (pista fredda, come sottolineano in Spagna), ma nulla di più.


Leggi anche:


Incognite

Jamese Rodriguez è certamente un profilo apprezzato in casa Milan. Difficile che non sia così ma bisogna fare i conti con i suoi diversi infortuni, che lo hanno condizionato soprattutto nell’ultimo periodo della sua carriera. La classe non si discute e i tifosi sono già euforici ma non può bastare. Saranno Maldini, Massara e tutto lo staff tecnico a decidere se il suo acquisto è da ritenersi idoneo.

Non ci resta che aspettare e capire chi indosserà la gloriosa maglia numero dieci. Attenzione, come detto, alle sorprese e a nomi mai venuti fuori prima. Una pista che comunque non può essere messa da parte è quella che porta a Ziyech, in uscita dal Chelsea, che può lasciare Londra ad agosto. Anche il marocchino è un nome che scalda i cuori dei tifosi e che farebbe contento anche Stefano Pioli.