L’attaccante si allontana dalla Serie A: futuro in Premier League

L’attaccante ceco, ex obiettivo del Milan, potrebbe sbarcare in Premier League dopo un Europeo straordinario.

Patrik Schick
Patrik Schick (©Getty Images)

L’uomo-rivelazione di Euro 2020 è senza dubbio un attaccante che in Serie A ha lasciato solo ricordi parziali. Patrik Schick ha trascinato la sua Repubblica Ceca a suon di gol, fino ai quarti di finale della competizione in maniera onorevole.

Suo anche il gol più bello del torneo, il sinistro da metà campo scagliato alle spalle del portiere scozzese. Schick ha utilizzato l’Europeo nel miglior modo possibile, giocando al top e non sprecando mai un’occasione. Cinque reti all’attivo e titolo di capocannoniere al momento, al pari di Cristiano Ronaldo.

Non a caso i rumors di mercato su Schick sono tornati ad essere in prima pagina. Nelle ultime ore è stato anche accostato al Milan, visto che il club rossonero sta cercando una alternativa a Ibrahimovic. Il profilo del ceco piace da tempo, ma le richieste alte del Bayer Leverkusen hanno frenato i dialoghi.


Leggi anche:


Duello inglese per Schick

Oggi la Gazzetta dello Sport parla addirittura di una Serie A che dovrebbe mangiarsi le mani nei confronti di Schick. Dopo l’esplosione alla Sampdoria, è stata la Roma a puntare su di lui. Ma tra infortuni e prestazioni poco confortanti, il classe ’96 si è rivelato un flop.

Non ancora pronto per il grande salto Schick, che invece nelle esperienze tra Lipsia e Leverkusen in Bundesliga sembra maturato. La conferma è giunta dagli Europei, ma anche dalla qualità dei gol segnati, un mix tra tecnica assoluta e cattiveria sotto porta.

Ma non sarà l’Italia il futuro di Schick. L’attaccante ceco è destinato a giocare in Premier League, il campionato secondo molti più prestigioso al mondo. L’Everton ed il Tottenham si starebbero sfidando per ingaggiare il capocannoniere di Euro 2020.

Il Bayer lo valuta 40 milioni di euro, dopo averlo acquistato dalla Roma per circa 26 milioni l’estate scorsa. Niente da fare invece per il Milan, che vuole sì acquistare una punta di livello, ma senza spendere somme così elevate e poderose.