Kessie, l’agente: “Il Presidente via dal Milan? Solo con un colpo di stato”

Nella sua edizione odierna, la Gazzetta dello Sport ha fatto il punto sul rinnovo di Franck Kessie. C’è preoccupazione per il ritardo nell’accordo 

Franck Kessie
Franck Kessie (©Getty Images)

Comincia a tenere banco nell’ambiente rossonero l’ancora mancato rinnovo di Franck Kessie. Una questione che fa preoccupare i tanti tifosi milanisti, impauriti che con l’ivoriano possa verificarsi lo stesso accaduto con Gianluigi Donnarumma e Hakan Calhanoglu. La Gazzetta dello Sport, in edicola oggi, ha fatto il punto attorno alla questione, spiegando che Maldini e Massara sono intenzionati a rinnovare il contratto del mediano in tempi brevi.

Volontà che, però, sembrano non cozzare con la realtà dei fatti, dato che, ad oggi, pare essere tutto tristemente fermo. Nessun dialogo tra la dirigenza milanista e George Atangana, agente del calciatore. La rosea si pone il quesito: il ritardo nella trattativa è dovuto ad un rinvio calcolato o meno? Sappiamo che il Presidente Franck non risponderà alla chiamata di Mister Pioli per l’8 luglio (giorno d’inizio del raduno), in quanto impegnato con la Costa D’Avorio alle prossime Olimpiadi.

Si aspetta forse la fine della competizione per riavviare i contatti? La Gazzetta spiega inoltre che, attualmente, non si è a conoscenza della reale distanza che c’è tra le parti. Si sa soltanto che Kessie percepisce 2,2 milioni di euro e che il suo entourage richiede un ingaggio che superi i 5 milioni, se non proprio 6. Una situazione molto simile a quella di Calhanoglu.

Pare esserci una solo certezza attorno alla questione, e l’ha fatta intuire George Atangana.


Leggi anche:


Kessie vuole rimanere in rossonero, ma attenzione alle sirene inglesi

La rosea racconta di come l’agente di Franck Kessie, Atangana, non si sia mai sbilanciato sul rinnovo del suo assistito col Milan. Il manager ha solo detto “Solo un colpo di stato può mandare via il Presidente dal Milan”. Insomma, una battuta per sviare l’argomento, ma che allo stesso tempo certifica la volontà del centrocampista di rimanere in rossonero.

Un volere comune, perchè anche il club reputa il rinnovo di Franck discussione di prima necessità. La Gazzetta sottolinea di come il Milan debba cautelarsi quanto prima, dato che dall’Inghilterra le sirene hanno cominciato a suonare e vorticare. In Premier League, diverse big bramano Kessie e sperano, ovviamente, in un mancato rinnovo per approfittare dell’affare low cost.

Maldini e Massara sono avvisati. Che si facciano avanti subito!