Tonali si abbassa l’ingaggio: “Gesto che merita di essere sottolineato”

Ha fatto parlare, e in maniera molto positiva, la decisione di Sandro Tonali di rinunciare a una parte dell’ingaggio. A lodarlo anche il giornalista Fabrizio Biasin.

Tonali
Tonali (Getty Images)

Il gesto di Tonali non è passato inosservato. Il centrocampista, per facilitare la chiusura della trattativa per il suo ritorno in rossonero, ha deciso di abbassarsi l’ingaggio. Pur di giocare col Diavolo, il classe 2000 non si è fatto problemi ha rimetterci anche qualcosa di tasca propria, e per questo è stato lodato da molti.

Fra i tanti che hanno premiato il gesto, non più attuale, del ragazzo, c’è il Fabrizio Biasin. Il giornalista ha spiegato a TMW: “Tonali ha accettato il taglio imposto dal Milan e rinuncia a 4-500 mila euro di ingaggio. Molti dicono ‘non aveva alternative’ e forse è vero. Ma in un mondo senza senso come quello del pallone, dove piuttosto che perdere un euro ci si rivolge ai tribunali, questa cosa merita quantomeno una segnalazione”.


Leggi anche:


Fabrizio Biasin su Kessie

Biasin ha poi proseguito sul tema rossoneri affrontando la questione del rinnovo di Kessie: “Una cosa sul Milan anzi due. Per Kessie sta passando il treno, anzi per qualcuno è già passato. Pare che la richiesta del procuratore da 6 milioni sia stata seccamente respinta. Se così fosse, Milan ripensaci: non perché il Diavolo non possa in futuro fare a meno di Kessie, ma perché il valore del suo cartellino (50 milioni minimo) va preservato”.