Wanda Nara, i figli partecipano al Milan Camp: indizio di mercato per Icardi?

Pare che i figli dell’ex Inter, Mauro Icardi abbiano già le idee chiare su quale squadra tifare. I tre ragazzi hanno partecipato al Milan Camp

Mauro Icardi, Wanda Nara e il figlio
Mauro Icardi, Wanda Nara e il figlio (©Getty Images)

Sino a qualche tempo fa, il nome di Mauro Icardi è stato accostato con insistenza al Milan. L’argentino non ha trovato la fortuna sperata al PSG, per questo, all’inizio dell’estate, sono cominciate a circolare voci sul suo possibile addio al club parigino. Le squadre più quotate al suo trasferimento sono state appunto Milan e Juventus.

Voci di corridoio che lo stesso Icardi ha tenuto a smentire sui suoi profili social. Mauro ha affermato che vuole rimanere a Parigi e che continuerà a rispettare il suo contratto con il PSG. Niente colori rossoneri quindi per l’attaccante ex Inter. Ma i suoi tre figli maschi pare abbiano un’idea completamente diversa.


Leggi anche:


Da giorni, sul profilo Instagram di Wanda Nara, moglie e manager di Icardi, circolano diverse fotografie dei figli vestiti interamente di rossonero: completino e zainetto del Milan alle spalle. Ovviamente, le foto e i video hanno suscitato parecchio clamore, dato che il padre ha militato per anni tra le fila nerazzurre.

E non è finita qui, perchè oggi Wanda Nara ha svelato, attraverso una storia su Instagram, che i tre figli hanno partecipato al Milan Camp: una foto che li ritrae ancora una volta con completino del Milan e con l’attestato di partecipazione al progetto calcistico a tinte rossonere. Sotto la foto, Wanda scrive: “La mamma più orgogliosa: un portiere, un bomber e un difensore, ho tutto”.

Insomma, pare che i figli di Mauro Icardi simpatizzino particolarmente per il Milan; un fattore che potrebbe influenzare il calciatore a tornare a Milano ma all’altra sponda dei Navigli? Sono solo fantasie, per adesso. Ma l’iscrizione di Valentino, Constantino e Benedicto al Milan Camp, è stato percepito come uno smacco di Mauro Icardi all’Inter.