Rinnovo Kessie, Pellegatti: “Il Milan vuole avvicinarsi ma c’è preoccupazione”

Carlo Pellegatti ha fatto il punto sulle trattative dei rinnovi legate a Franck Kessie e Alessio Romagnoli. Il giornalista pessimista, ecco le sue dichiarazioni

Franck Kessie e Alessio Romagnoli
Franck Kessie e Alessio Romagnoli (© Getty Images)

Risolta la questione legata al rinnovo di Davide Calabria, ben presto arriverà la firma sul contratto anche da parte di Simon Kjaer. Per danese non ci saranno problemi. Discorso diverso, invece, per quanto riguarda Franck Kessie e Alessio Romagnoli.

Carlo Pellegatti, intervenuto sul proprio canale ufficiale YouTube, non si è mostrato per nulla ottimista per le firme del centrocampista ivoriano e del difensore italiano.

Si parte da Kessie: “Mi arrivano voci confermate sul Milan disposto ad andare verso le richieste del calciatore ma anche le perplessità dell’entourage di Kessie a firmare questo contratto – esordisce Pellegatti – Non so se ci sono dei passi importanti in avanti. Il discorso Kessie è ricco di ostacoli e di spine. Non so come si stia muovendo in questi giorni il suo procuratore, spero che il calciatori non stia facendo dei pensieri che lo possano allontanare dal Milan. Ci auguriamo che non sia così.

Voglia di rinnovo – “La situazione Kessie va dunque monitorata, il Milan vuole chiudere la trattativa entro l’inizio del campionato ma non viviamo sonni tranquilli per quel che riguarda Kessie. Il suo entourage non sta correndo verso Casa Milan nonostante il club sia pronto ad avvicinarsi alle sue richieste e c’è preoccupazione”.


Leggi anche:


Meglio di Kabak

Per quanto riguarda Romagnoli il noto giornalista si è così espresso: “Il capitano non prende 3,5, ogni anno il suo stipendio sale. Il Milan vorrebbe rinnovare ma non alle condizioni di Raiola. Se c’è totale differenza tra domande e offerta può andare in scadenza.

Ci sarebbe anche la possibilità che venga ceduto in questa sessione estiva ma è complicato. Romagnoli al Liverpool farebbe più figura di Kabak ma ad oggi non ci sono squadre disposte a pagare 5-6 milioni a stagione il difensore”.