Barcellona disperato: deve cederlo! Milan in corsa, c’è la conferma

Il Barça deve cominciare a fare cassa dopo il rinnovo di Messi. E spera di snellire presto la rosa degli esuberi.

Barcellona
Barcellona (©Getty Images)

Non è ancora ufficiale, ma presto lo sarà. Lionel Messi, dopo il trionfo con la sua Argentina in Coppa America, è pronto a firmare il rinnovo di contratto con il Barcellona. Un investimento importante quello dei catalani, che non hanno mai avuto dubbi nel voler trattenere il proprio fuoriclasse.

Il Barça sta lavorando a questo punto sulle uscite. Diventa fondamentale, per risanare i conti societari, cedere tutti i cosiddetti esuberi in questa sessione estiva. Non sarà semplice, perché molti di questi hanno ingaggi alti e si potrebbero mettere di traverso. Ma la missione è quella di cedere.

Tra i giocatori in uscita, secondo quanto riporta l’emittente estera ESPNspicca il talentuoso fantasista Philipe Coutinho. Il trequartista brasiliano è stato pagato dal Barça più di 140 milioni di euro qualche anno fa, ma ad oggi viene considerato un elemento poco utile alla causa.


Leggi anche:


Coutinho in uscita, problema stipendio

Quasi doveroso ed obbligatorio per il Barcellona sbarazzarsi di Coutinho. Per questo motivo i catalani sono disposti a chiedere una cifra molto bassa agli eventuali compratori, così da agevolare la partenza di uno dei calciatori ‘di troppo’ della rosa di Koeman.

Il Milan è uno dei club interessati al futuro di Coutinho. I rossoneri, sempre alla ricerca di un nuovo numero 10 per sostituire il tradimento di Calhanoglu, hanno anche valutato di recente l’ipotesi dell’ex Liverpool. Un calciatore di qualità, che avrebbe tutte le caratteristiche per far bene sotto la guida di Pioli. Ma vi sono alcuni dubbi che spaventano il club.

Coutinho
Coutinho (©Getty Images)

In primis lo stipendio. Coutinho percepisce circa 10 milioni netti a stagione. Troppi per le casse del Milan, che ha già rifiutato di alzare l’ingaggio a Calhanoglu e Donnarumma, perdendoli così a parametro zero. L’affare con Coutinho si potrà realizzare solo con una forte decurtazione dell’ingaggio.

In secondo luogo non convincono le condizioni fisico-atletiche e muscolari del giocatore. Coutinho è spesso infortunato e ha passato molto tempo in infermeria nell’ultima stagione. E’ dunque un calciatore da riportare in auge e rilanciare. Mentre al Milan, che tornerà dopo anni protagonista in Champions League, urge un trequartista forse più sano e pronto.