Ibrahimovic accelera, recupero più vicino: le ultime

Le ultime sulle condizioni fisico-atletiche di Zlatan Ibrahimovic, che potrebbe addirittura bruciare le tappe.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (foto acmilan)

Zlatan Ibrahimovic ancora per una stagione sarà il leader dell’attacco del Milan. Ma prima di riprendere ufficialmente i suoi gradi in campo, Ibra dovrà recuperare pienamente dagli ultimi problemi fisici che lo stanno costringendo ad affrontare una preparazione solo parziale.

Lo svedese si è infortunato al ginocchio la scorsa primavera, durante il match vinto in casa della Juventus. Per lui si era pensato ad una terapia conservativa, con recupero ipotizzato nel giro di un mese. Ma successivamente il chirurgo Volker Musahl ha preferito indirizzarlo verso un’operazione alla cartilagine.

Ibrahimovic sta seguendo un percorso di recupero post-operatorio molto preciso. Ci vorranno circa 8 settimane prima del recupero completo e del ritorno in campo, ma il campione classe ’81 ha dimostrato spesso in carriera di poter accelerare i tempi.


Leggi anche:


Ibrahimovic pronto per l’ultima amichevole estiva?

Oggi l’edizione di Tuttosport ha voluto aggiornare la situazione riguardante il recupero di Ibrahimovic, che sta lavorando in maniera personalizzata, senza forzare e rispettando la tabella di marcia. Eppure le ultime indicazioni appaiono molto positive.

Ibra può bruciare le tappe e, con grande forza di volontà vuole rientrare in campo il prima possibile e mettersi alla pari con i propri compagni. Uno stimolo arrivato anche dall’approdo di Olivier Giroud: il francese è una sorta di ‘competitor’ per l’attacco e Ibrahimovic vuole dimostrare a tutti di essere ancora lui il titolare, di non lasciare spazio così facilmente agli ultimi arrivati.

E’ quasi certo che Ibrahimovic recupererà in tempo per Sampdoria-Milan, prima gara del campionato 2021-2022 prevista per il prossimo 23 agosto. Un rientro in linea con il piano di recupero stilato dallo staff medico. Ma l’intenzione dello svedese è di ritornare in campo ancora prima.

Se i prossimi controlli dovessero confermare i reali progressi al ginocchio, Ibrahimovic potrebbe mettersi di impegno e provare ad ottenere una convocazione per quella che sarà l’ultima amichevole estiva del Milan pre-campionato. Ovvero il 14 agosto a Trieste contro i greci del Panathinaikos. Una sgambata che servirà a Ibra per riprendere confidenza con il campo e con la propria squadra.