Jovic sbarca in Italia: destinazione a sorpresa

Luka Jovic, attaccante serbo già cercato in passato dal Milan, è vicino ad un approdo a sorpresa nella Serie A italiana.

Jovic
Luka Jovic (©Getty Images)

Il nome di Luka Jovic è stato spesso accostato al Milan. L’attaccante serbo del Real Madrid fino a qualche mese fa sembrava un obiettivo concreto dei rossoneri. In particolare Jovic fu nome piuttosto chiacchierato prima del rinnovo contrattuale di Ibrahimovic, indicato come possibile erede dello svedese.

Ad oggi le porte del Milan per il classe ’97 sono ormai chiuse. I rossoneri non sono hanno trattenuto Ibra fino a giugno 2022, ma hanno anche ingaggiato Olivier Giroud come alternativa offensiva. Inoltre, come eventuale terza punta, si stanno dirigendo sul giovane Kaio Jorge.

Jovic però, nonostante sia sfumato l’affare con il Milan, potrebbe presto sbarcare lo stesso in Serie A. Per lui, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, si starebbero muovendo due club della massima serie italiana, non proprio d’élite.


Leggi anche:


Jovic diretto a Genova: derby ligure per l’attaccante

Sarebbero Sampdoria e Genoa le due società attualmente in dialogo con il Real per ottenere il cartellino di Jovic. O meglio, entrambe sono pronte a chiederlo in prestito per la prossima stagione. Una pazza idea condivisa nel capoluogo ligure, visto che entrambi i club sono alla ricerca di un rinforzo pesante in attacco.

La Samp deve rimpiazzare Keita Balde, ritornato al Monaco per fine prestito. Il Genoa invece ha bisogno di un attaccante nuovo di zecca dopo gli addii di Scamacca e Pandev (che potrebbe però rinnovare). La proposta è quella di prendere Jovic a titolo temporaneo, pagando soltanto una parte dell’esoso stipendio del serbo.

Il Real Madrid avrebbe aperto a questa possibilità, visto che non considera Jovic pronto e utile alla causa e sarebbe disposto a cederlo in prestito in un club di medio-basso rango, dove il classe ’97 giocherebbe con continuità. Il Genoa, sempre secondo la ‘rosea’, sarebbe al momento in vantaggio rispetto ai rivali cittadini.