Calciomercato Milan, l’obiettivo si allontana: “Non credo che giocherò altrove”

Si raffredda una pista di mercato per i rossoneri. Il calciatore tedesco ha parlato a RTL e ha allontanato le voci di un suo trasferimento.

Julian Brandt
Julian Brandt (©Getty Images)

Il mercato del Milan è più vivo che mai e le notizie sull’eventuale colpo della trequarti si susseguono senza sosta. Dopo la notizia dell’offerta dello Zenit San Pietroburgo per il croato Nikola Vlasic (25 milioni al Cska Mosca), ne arriva un’altra non incoraggiante per un altro dei profili vagliati dalla dirigenza rossonera.

La pista che porta a Julian Brandt si raffredda infatti a seguito delle dichiarazioni odierne del calciatore. Il classe 1996 era considerato uno degli obiettivi del Milan per la trequarti e nelle ultime ore il suo nome stava prendendo quota rispetto agli altri. I rossoneri gradivano molto il suo profilo come eventuale sostituto di Hakan Calhanoglu, accasatosi all’Inter.


Leggi anche:


Le parole di Brandt

Le parole del calciatore però hanno frenato un tutto. Il trequartista del Borussia Dortmund ha parlato ai microfoni di RTL allontanando le voci di un suo probabile trasferimento in questa sessione di mercato. Queste sono state le sue parole: “Non ho mai alimentato queste voci, erano i giornali in Italia. Sicuramente è bello quando altri club esprimono interesse. Ma da parte mia non ci sono stati mai segni che stavo pensando a un trasferimento. Non credo che giocherò da nessun’altra parte quest’anno.

Il Diavolo non era l’unico club italiano interessato a Brandt. Il 25enne era seguito in maniera particolare anche dalla Lazio di Sarri. I biancocelesti, magari consapevoli della poca convinzione del ragazzo a trasferirsi, hanno già virato su Brekalo del Borussia Dortmund. Per il Milan a questo punto la pista che porta a Josip Ilicic rimane la più concreta.