Futuro Caldara, Torino in pressing: il Milan apre ad una soluzione

Il futuro di Mattia Caldara è lontano dal Milan. La dirigenza rossonera può aprire ad una soluzione pur di cederlo in questa sessione di mercato 

Mattia Caldara
Mattia Caldara (Twitter)

Il Milan ha congelato il mercato in entrata e sta lavorando sulle ipotetiche cessioni che gli permetterebbero di far cassa. L’intenzione è quella di valutare le potenziali entrate per poi capire come continuare a muoversi per i prossimi acquisti. Gli indiziati a lasciare Milanello sono diversi, da Samu Castillejo a Jens Petter Hauge, ma soprattutto in difesa c’è un sovraffollamento di esuberi.

Se prendiamo in considerazione l’attuale retroguardia rossonera, oltre a Simon Kjaer, Fikayo Tomori e Pierre Kalulu, sono da definire i destini di Alessio Romagnoli, Mattia Caldara e Andrea Conti. Se per il primo si stanno facendo delle valutazioni, dato il contratto in scadenza nel 2022, per gli altri due è ormai alle porte l’addio al Milan.

Sia Caldara che Conti hanno delle pretendenti, ma rimane da definire la formula per la cessione. Una questione non semplice, dato che i club interessati non sono disposti a spendere chissà quale cifra. Per quanto riguarda Conti c’è in pole la Sampdoria, per Caldara, invece, oltre al Venezia, nelle ultime ore si è fatto avanti il Torino di Cairo. Secondo la Gazzetta della Sport, il Milan potrebbe aprire ad una soluzione pur di far spazio e cedere Caldara.


Leggi anche:


Caldara al Torino, il Milan apre al prestito

La rosea, nella sua edizione odierna, ha fatto il punto attorno alla situazione di Mattia Caldara. Il difensore è reduce da stagioni non fortunate a causa dei diversi infortuni. Più adatto a giocare in una difesa a 3, il Milan non lo considera al centro del progetto tecnico, anzi. Mattia rappresenta un vero e proprio esubero, e Maldini e Massara sono a lavoro per trovargli una sistemazione.

Come accennato nelle scorse ore, il Torino di Cairo si è fatto avanti per lui, e il giocatore, dopo alcune riflessioni, sembra gradire la destinazione granata. Secondo la Gazzetta dello Sport, il Milan è disposto a cedere il giocatore in prestito; da definire la formula, se con diritto o obbligo di riscatto. Una cosa è certa, il Torino potrebbe rappresentare la piazza più adatta per Caldara per riscattarsi.