Hauge non convocato per Nizza-Milan: i motivi dell’esclusione

Jens-Petter Hauge sembra fuori dai piani tecnici del Milan. Mister Pioli non lo porterà con la squadra a Nizza.

Hauge
Jens Petter Hauge (foto Instagram)

Subito una sorpresa quest’oggi per quanto riguarda il Milan, in previsione dell’amichevole in serata contro il Nizza. La squadra di Stefano Pioli ha scelto di rinunciare per questa trasferta ad un calciatore del proprio reparto offensivo.

Pioli ha lasciato fuori dai convocati il norvegese Jens-Petter Hauge. Il talento classe ’99 non figura nell’elenco dei calciatori che saranno a disposizione del mister per la gara dell’Allianz Riviera. Una scelta che, secondo ciò che filtra da Milanello, avrebbe ragioni prettamente tecniche.

Pare che Pioli consideri Hauge l’ultima scelta per il proprio attacco. In particolare nel ruolo di ala sinistra, dove al norvegese sono preferiti i vari Rebic, Leao, Krunic e persino il giovanissimo Maldini. Evidentemente il tecnico del Milan vuole provare soluzioni che non comprendono l’utilizzo del 22enne.


Leggi anche:


Hauge non considerato: la cessione è ormai vicina

Una decisione, quella di escludere Hauge, che comporta evidentemente una soluzione inevitabile: la cessione ormai prossima del talento norvegese. Per l’attaccante non mancano le pretendenti. Nelle scorse settimane diversi club della Bundesliga tedesca hanno fatto sondaggi concreti per lui.

La richiesta del Milan è sempre stata non meno di 12 milioni di euro per Hauge, pagato invece 4 milioni circa un anno fa dal Bodo/Glimt. Una plusvalenza importante, tant’è che i rossoneri potrebbero abbassare le pretese fino a 10 milioni, nella speranza che Wolfsburg e Eintracht Francoforte siano interessate.

Evidentemente il Milan si attende accelerate in tal senso già nelle prossime ore. Appare evidente come Pioli non consideri più Hauge all’altezza della situazione da mesi: già nel girone di ritorno il ragazzo scandinavo era stato quasi messo in disparte, con pochissime presenze e un solo gol contro la Sampdoria da gennaio a giugno.

Oltre a Hauge non partirà per Nizza neanche Lorenzo Colombo. L’attaccante classe 2002 è in procinto di firmare per la Spal, dove giocherà per una stagione in prestito. L’arrivo di Giroud e quello possibile di una terza punta hanno chiuso le porte alla permanenza del baby Colombo.