Giroud si prende il Milan: le riserve sono altre

Olivier Giroud ci ha messo solo cinque minuti a mettere a segno il suo primo gol con la maglia del Milan. Il francese non può essere considerato una riserva di Zlatan Ibrahimovic

Olivier Giroud
Olivier Giroud (© Getty Images)

Sono bastati pochi secondi per il primo gol con la maglia del Milan di Olivier Giroud. L’attaccante francese, entrato al posto di Rafael Leao, al 61′, è andato a segno solo cinque minuti dopo: colpo di testa vincente su assist di Samu Castillejo.

Un gol importante, che allontana le ansie di qualche tifoso scettico, del suo acquisto. Giroud è l’uomo giusto per schiacciare i fantasmi della maglia numero 9. Da quando Pippo Inzaghi ha appeso gli scarpini al chiodo nessuno è riuscito a raccoglierne la sua eredità. Ci hanno provato in tanti ma senza successo. Giroud ha le spalle larghe e l’esperienza internazionale giusta da non sentire il peso di quel numero, che ha schiacciato davvero parecchi calciatori.

Giroud protagonista

Giroud, come sottolineano anche i quotidiani in edicola stamani, è molto di più di un vice Ibrahimovic. Il centravanti lo abbiamo sempre definito un co-titolare dello svedese. Si divideranno le partite e faranno da insegnanti al terzo attaccante giovane, chiamato a crescere con loro.

Ibrahimovic, sapendo di avere in squadra un compagno alla sua altezza, non deve affrettare i tempi del recupero. L’anno scorso lo ha fatto più di una volta e spesso è risultato controproducente. L’obiettivo di Ibra resta quello di esserci già contro la Sampdoria ma non c’è alcuna fretta.


Leggi anche:


Insieme

Ibrahimovic e Giroud sono dunque due titolari e nessuno è la riserva dell’altro. In determinate circostante i due calciatori potrebbero giocare anche insieme.

Pioli ha dimostrato di poter andare oltre al consueto 4-2-3-1. Abbiamo visto il Milan schierato con una difesa a 3, come contro l’Atalanta, e un attacco mobile, che ha spesso portato le due punte a giocare vicine. Ibrahimovic-Giroud insieme dunque si può ed è una soluzione che prima o poi vedremo in campo: per la felicità dei tifosi del Milan. Una mossa che però non farà certamente piacere alle difese avversarie.

Nel frattempo, nel primo pomeriggio di oggi, alle ore 14.00, ci sarà la conferenza stampa di Giroud, che si presenterà, dunque, ufficialmente, ai suoi tifosi