Saelemaekers: “Siamo più forti dell’anno scorso. Giroud è incredibile”

L’intervista completa di Alexis Saelemaekers ai microfoni dei canali ufficiali del Milan. Il belga è molto motivato per la prossima stagione 

Alexis Saelemaekers
Alexis Saelemaekers (acmilan.com)

Oggi è stata giornata di interviste per Alexis Saelemaekers. Oltre alle dichiarazioni rilasciate per Tuttosport (che vi abbiamo riportato stamattina), il belga ha parlato anche ai microfoni dei canali ufficiali del Milan. L’ala ex Anderlecht ha toccato diverse tematiche: focus importante sulla Champions League e importanti dichiarazioni su alcuni nuovi arrivati in rossonero.

Le sua intervista:

Sulla qualificazione alla Champions ottenuta: Arrivare in Champions è stata una sensazione incredibile per me, anche perché sarà la mia prima volta in Champions. Abbiamo lavorato tanto per qualificarci e spero che potremo dimostrare che siamo una squadra forte e che possiamo fare grandi cose”.

Sulla squadra: “Abbiamo un gruppo ancora più forte dell’anno scorso perché abbiamo aggiunto giocatori forti come Giroud, Maignan, Ballo-Tourè e altri. Penso che siamo più forti rispetto alla scorsa stagione e dobbiamo dimostrare ancora di più perché anche le altre squadre sono più forti. Bisogna lavorare tanto anche durante le amichevoli”.

Leggi anche:


Sul pre campionato: È importante per noi giocatori essere pronti nella testa per lavorare. È bene avere vacanze e riposarci, ma è ancora più importante allenarci anche durante le vacanze e avere sempre una parte del Milan nella testa. Quando sono tornato qua a Milanello, Pioli ha detto al gruppo come dobbiamo giocare, che mentalità avere e stiamo provando a farlo già durante le amichevoli. Piano piano cresceremo e saremo pronti per il campionato”.

Sulla Champions League: La Champions è una grande competizione, è un altro livello rispetto alla Serie A. Dobbiamo essere ancora più pronti e concentrati per dimostrare che siamo un gruppo forte: se facciamo sul campo quello che dice il mister penso che faremo bene”.

Su Maignan: Maignan ha già imparato tante parole in italiano per aiutare la squadra: è sulla buona strada per fare bene e siamo contenti che sia con noi”.

Su Giroud: Giroud ha vinto tanto, è un grande ragazzo. La cosa che è impressionante è che fuori dal campo sia tranquillo, normale, umile: è un ragazzo come me. È un esempio e ha esperienza incredibile, così come Zlatan”.