Real Madrid-Milan, promossi e bocciati rossoneri: bene Tomori e Theo

Le valutazioni dopo l’amichevole Real Madrid-Milan. Ci sono alcuni giocatori già in buona condizione fisica e altri che devono migliorare.

Theo Hernandez
Theo Hernandez (foto AC Milan)

È terminata 0-0 l’amichevole Real Madrid-Milan disputata ieri a Klagenfurt. Un buon test per mettere ulteriori minuti nelle gambe in vista dell’inizio delle partite ufficiali della stagione 2021/2022.

La squadra di Stefano Pioli era ancora senza elementi fondamentali come Franck Kessie, Ismael Bennacer e Zlatan Ibrahimovic. Anche quella di Carlo Ancelotti non era al completo. I ritmi del match non sono stati particolarmente alti, anche a causa del gran caldo. A livello di gioco si sono viste alcune buone azioni da ambedue le parti, ma senza la concretezza necessaria per fare gol. Da segnalare un palo di Theo Hernandez e un rigore sbagliato da Gareth Bale.


Leggi anche:


Top & Flop di Real Madrid-Milan

Oggi il quotidiano Tuttosport ha indicato promossi, rimandati e bocciati tra i giocatori rossoneri per quanto concerne l’amichevole Real Madrid-Milan.

PROMOSSI

  • Maignan: qualche brivido palla al piede, ma quando si tratta di parare mostra sicurezza e si fa trovare pronto. Para un penalty a Bale. Comanda la difesa con personalità.
  • Tomori: domina nel duello con Jovic. È praticamente insuperabile, anche grazie alla sua notevole velocità.
  • Romagnoli: come a Valencia e Nizza, buon rendimento al fianco di Tomori.
  • Theo Hernandez: quando accelera, è difficile fermarlo. Colpisce un palo nella più ghiotta occasione avuta dalla squadra di Pioli. La sua forma è già molto buona.
  • Tonali: se la cava abbastanza bene, considerando che Krunic non lo aiuta molto. Esce fuori alla distanza, mostrando personalità di fronte a colleghi di livello mondiale come Modric e Casemiro.
  • Rafael Leao: aiuta in fase difensiva e ha alcuni buoni spunti in quella offensiva. Quando cambia passo, mette in difficoltà Lucas Vazquez in velocità. Da esterno riesce a rendere meglio rispetto a quando viene impiegato da prima punta.

RIMANDATI

  • Saelemaekers: la volontà di fare bene non gli manca, ma non è sufficientemente preciso. Sbaglia un assist che poteva portare Leao a fare male al Real Madrid. In copertura offre la consueta generosità, senza risparmiarsi.
  • Brahim Diaz: contro il Real, squadra a cui appartiene ancora il suo cartellino, ci tiene a ben figurare. Ci riesce a metà. Vero che chiama Lunin a compiere una grande parata su un bel tiro di destro, però il numero 10 rossonero deve essere più nel vivo del gioco e maggiormente incisivo.
  • Giroud: primi 90 minuti da titolare e pochissimi palloni a disposizione. Lui si muove e cerca di fare sponde, ma non è quasi mai messo nella giusta condizione dai compagni. Va sfruttato meglio.

BOCCIATI

  • Krunic: conferma di non essere un mediano adatto a un centrocampo a due e aiuta poco Tonali.
  • Rebic: entra a inizio secondo tempo, fisicamente e mentalmente non è ancora al meglio. Giroud si arrabbia quando non va a raccogliere una buona sponda fatta. Ante deve accelerare per migliorare di condizione.