Florenzi al Milan, come potrebbe giocare: le soluzioni per Pioli

Alessandro Florenzi vicino al Milan, un colpo di mercato che regala a Pioli un calciatore duttile in grado di coprire più ruoli in campo. Ecco come potrebbe essere schierato in rossonero 

Alessandro Florenzi
Alessandro Florenzi (Getty Images)

Un campione d’Europa in rossonero. Dopo i prestiti al Valencia e al PSG, Alessandro Florenzi potrebbe approdare al Milan che diventerà la sua seconda squadra in Serie A dopo la Roma, club con il quale è cresciuto nelle giovanili fino all’approdo in prima squadra.

Un calciatore esperto, Florenzi. Classe 1991, a 30 anni, ha deciso, in attesa della possibile definizione dell’affare, di giocarsi un’altra chance in un club che ha fortemente voluto, rifiutando anche proposte di squadre importanti, su tutte il Siviglia. Un arrivo, quello del laterale ex Roma, che farà felice anche Stefano Pioli, il quale potrebbe ritrovarsi in squadra un calciatore che spicca per duttilità e capacità di adattarsi a più ruoli e schemi di gioco.


Leggi anche


Florenzi, come potrebbe giocare nel Milan

Come ampiamente dimostrato con Roma e PSG, Florenzi è in grado di coprire tutta la fascia destra nella quale, anzitutto, potrebbe alternarsi a Calabria, andando a completare la linea dei quatto in difesa con l’insostituibile Hernandez a sinistra e due tra Kjaer, Romagnoli e Tomori.

Corsa, cross e sovrapposizioni possono rendere Florenzi funzionale anche a uno spostamento offensivo nel tridente di attacco a supporto di Ibrahimovic o Giroud. In questa posizione, l’ex Roma potrebbe duellare per un posto con Saelemaekers, uno dei pupilli di Pioli, al quale il tecnico rossonero ha rinunciato davvero poco volte. Con Florenzi schierabile anche in avanti, potrebbero ridursi ulteriormente le possibilità di impiego di Castillejo, per il quale, a questo punto, la cessione diventa più di un’ipotesi anche se, al momento, le offerte provenienti dalla Spagna sembrano poco convincenti.

Florenzi Alessandro
Alessandro Florenzi (©Getty Images)

L’eventuale inserimento in attacco è stato, verosimilmente, uno dei motivi della virata decisiva del Milan su Florenzi. Le alternative sondate sul mercato ovvero Dalot e Odriozola, avevano caratteristiche più difensive.

In carriera, Florenzi ha giocato anche a sinistra nei ruoli di terzino e mezzala e addirittura da trequartista, tutte posizioni che aumentano ulteriormente le possibilità di impiego in una stagione che si prospetta molto impegnativa con la Champions che potrebbe condizionare e non poco le scelte di Pioli e il turnover specie nella prima parte dell’annata.