Bakayoko come Giroud: rinnova col Chelsea, ora tocca al Milan

I Blues hanno esercitato l’opzione unilaterale per il rinnovo fino al 2023. Questa mossa permette ai rossoneri di arrivare al prestito.

Tiemoué Bakayoko
Tiemoué Bakayoko (©Getty Images)

Mancano dodici giorni alla fine del mercato e gli obiettivi del Milan per completare la rosa sono sempre più chiari. Alessandro Florenzi è il prescelto per la fascia destra. I rossoneri hanno trovato l’accordo con tutte le parti e a stretto giro di posta tessereranno l’esterno romano. Novità importanti arrivano anche sul fronte centrocampista, dove l’idea originaria sta tornando fortemente in auge.

Maldini sa bene che serve urgentemente l’innesto di un centrocampista per completare il reparto lì in mezzo al campo. Kessie e Bennacer potrebbero partire a gennaio per la Coppa d’Africa, e inoltre l’ivoriano è alle prese con un infortunio che lo terrà fuori almeno per le prime due giornate di campionato.


Leggi anche:


Chelsea, rinnovo unilaterale per Bakayoko

Secondo quanto riportato dal giornalista di Calciomercato.com, Daniele Longo, sul suo profilo Twitter, il Chelsea ha esercitato la clausola unilaterale per il rinnovo fino al 2023 di Tiemoué Bakayoko. Si tratta di una mossa che può essere letta in chiave Milan. Infatti in questo modo i Blues potrebbero cedere il centrocampista in prestito ai rossoneri, cosa che non era possibile prima per il fatto che il giocatore era in scadenza l’anno prossimo.

Un altro indizio che conduce verso il ritorno a Milano del francese, che si somma alla notizia dell’intoppo nella trattativa per Yacine Adli. Il Bordeuax infatti valuta il suo gioiello per una cifra superiore ai 10 milioni, quella messa sul piatto dal Diavolo per arrivare al giocatore. Per questi motivi Bakayoko ora è passato in pole. Potrebbe essere lui il centrocampista che completerà il reparto di Pioli, ma bisognerà anche stare attenti alla concorrenza. In Ligue 1 infatti il ventisettenne è seguito da Lione e Rennes.