Messias al Milan, Elliott non convinto: il motivo

Il Milan è sulle tracce di Junior Messias, fantasista in forza al Crotone. Eppure, aleggia un dubbio sulla volontà di acquisire il giocatore 

Junior Messias
Junior Messias (©Getty Images)

Mancano pochissimi giorni alla fine del calciomercato, e il Milan deve ancor regalarsi il colpo fondamentale. Da mesi, la dirigenza rossonera è alla ricerca del nuovo trequartista che possa aiutare concretamente la squadra a raggiungere obiettivi importanti. I nomi passati sul tavolo della dirigenza di Via Aldo Rossi sono stati tantissimi.

Ogni pista si è dimostrata però molto complicata, soprattutto dal punto di vista economico. Il Milan punta a mettere a segno un buon colpo ma che rispetti il piano di sostenibilità finanziario del club. Sfumate le trattative conducenti a nomi come Isco, James Rodriguez o Nikola Vlasic, si mantengono calde quelle relative a due nomi in particolare.

Premesso che per Hakim Ziyech il Chelsea sembra non voler far sconti, Maldini e Massara hanno virato la loro attenzione su Junior Messias e Jesus Corona. Se dobbiamo mettere a confronto i due profili, è chiaro che il più gradito – per esperienza, età e blasone – è sicuramente il messicano del Porto. Corona è una pista concreta, ma il Milan sta riscontrando qualche difficoltà con il club portoghese che sembra avere alte pretese economiche. La dirigenza è a lavoro per cercare di limare il costo del cartellino del giocatore (con contratto in scadenza nel 2022).

L’alternativa è appunto Junior Messias, il fantasista del Crotone esploso troppo tardi. In settimana dovrebbero esserci dei contatti tra le parti per provare a definire l’affare. Ma pare che la proprietà rossonera, rappresentata da Elliott, non è convinta al 100% del brasiliano.


Leggi anche:


Messias al Milan – Elliott non convinto di spendere 10 milioni

Il quotidiano La Repubblica ha oggi fatto il punto sull’ipotetico interesse del Milan per Junior Messias. Il brasiliano rappresenta sicuramente un giocatore di talento, che possiede quelle agognate caratteristiche richieste dal Milan e da Stefano Pioli. Bravo nel dribbling e nell’uno contro uno, molto veloce e duttile a giocare sia sulla fascia destra che da trequartista centrale.

Eppure, c’è un dubbio che permane sulla possibilità di acquisirlo dal Crotone. Il club calabrese richiede per la cessione del cartellino di Messias ben 10 milioni di euro. Il contratto del giocatore è in scadenza nel 2024, ma secondo Elliott la cifra è troppo alta per un profilo di 30 anni e che vanta davvero poca esperienza: ha giocato una sola stagione in Serie A. 

Le valutazioni sono aperte, con il Milan che si troverà presto al tavolo con il Crotone. L’obiettivo è quello di limare in maniera sostanziale la cifra richiesta dai calabresi. Altrimenti Maldini e Massara tenteranno l’affondo per un altro profilo più funzionale alla politica d’acquisti imposta da Elliott.