Serie A, Highlights Verona-Inter: gol e sintesi partita – Video

Verona-Inter apre con Udinese-Venezia il programma della 2.a giornata di Serie A. La cronaca e gli highlights del match del Bentegodi

Verona-Inter
Verona-Inter (Getty Images)

Il Bentegodi al massimo della capienza consentita accoglie Verona e Inter, protagoniste del secondo anticipo della 2.a giornata di Serie A dopo il 3-0 rifilato dall’Udinese al Venezia. Inzaghi ritrova Lautaro Martinez titolare in attacco con Dzeko mentre Di Francesco lascia in panchina il nuovo acquisto Simeone, fuori dall’undici iniziale alla stregua del connazionale Correa.

L’Inter fa la partita in avvio ma è il Verona a passare in vantaggio al 15′ con Ilic. Il serbo approfitta di un errato disimpegno di Handanovic (anche lo scorso anno contro l’Hellas, il portiere nerazzurro ha causato il gol degli scaligeri) e lo supera con un pallonetto che si deposita dolcemente in rete. L’1-0 non scuote l’Inter che non crea eccessivi pericoli a Montipò se non al 38′ quando il portiere, spintonato da Lautaro, manca la presa su un colpo di testa di Perisic finito in gol. Evidente l’infrazione dell’argentino con il conseguente annullamento del gol che conferma il vantaggio degli scaligeri all’intervallo .


Leggi anche 


Verona-Inter, il secondo tempo

La ripresa comincia al meglio per l’Inter. Sul solito potente fallo laterale di Perisic, Dzeko spizza di testa per Lautaro che batte Montipò da distanza ravvicinata sempre di testa. La stessa azione si ripete 10 minuti dopo. Stessa identica dinamica ma stavolta Lautaro conclude di poco fuori con Montipò furioso nei confronti dei compagni troppo molli in marcatura.

PER IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DI VERONA-INTER | CLICCA QUI 

Nella parte centrale del secondo tempo, la partita perde di intensità. Serve una giocata per risolverla e la trova l’Inter all’83’. Sul cross di Darmian, stacco in sospensione di testa del neo entrato Correa e palla imparabile per Montipò. Inter in vantaggio ed esordio da sogno per l’argentino che trova subito il gol poco dopo l’ingresso in campo. Un’autentica prodezza che scatena anche l’esultanza di Simone Inzaghi che corre ad abbracciare i suoi sulla bandiera del calcio d’angolo. Per Correa la serata di grazia non è finita. Al 93′, tiro perfetto dal limite, doppietta e 1-3 definitivo per l’Inter prima a punteggio in pieno in classifica. Ora la sosta poi alla ripresa Sampdoria e Bologna per consolidare il primato.