Addio Milan | Dalla Turchia alla Russia: dove il mercato è aperto

Il calciomercato è chiuso in Italia, così come nei principali paesi, ma in alcuni è aperto, ancora per qualche giorno. Ecco dove potrebbero finire gli esuberi, non solo del Milan

Castillejo e Maldini
Castillejo e Maldini (© Getty Images)

Il calciomercato del Milan si è chiuso con l’acquisto di Junior Messias. Come raccontato, il mercato in entrata era stato dichiarato terminato, da fonti vicine alla società, già nella mattinata del 31. No quello in uscita.

Paolo Maldini e Frederic Massara hanno provato a piazzare i due calciatori, più lontani dal progetto di Stefano Pioli, Andrea Conti e Samu Castillejo. Difficile trovare offerte convincenti per il terzino, reduce da stagioni complicati, e con un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno.

Per lo spagnolo, invece, le proposte non sono mancate: diverse sono arrivate dalla Spagna. Ci hanno provato concretamente Getafe e soprattutto Real Sociedad ma il cambio di agente del calciatore ha praticamente stoppato il ritorno in Liga.

Per Castillejo, nelle ultime di mercato, si sono fatti avanti anche l’Hertha Berlino, praticamente a tempo scaduto, e le italiane Spezia e Sampdoria. Niente da fare, lo salvo clamorosi colpi di scena vestirà la maglia rossonera, almeno fino a gennaio, quando si riaprirà il mercato nei principali paesi.


Leggi anche:


Ecco dove può andare

Il colpo di scena sarebbe rappresentato da un trasferimento in una nazione, dove attualmente il mercato è ancora aperto. Ci sono squadre, infatti, ancora con disponibilità economiche e con un prestigio importante, che possono operare. In Russia ad esempio si può acquistare fino al 7 settembre, un giorno in più in Turchia. In Ucraina, invece, lo stop sarà dopodomani.

Le squadre, dunque, per Castillejo non mancherebbero di certo ma la sensazione è che il calciatore lascerebbe il Milan solo per un top campionato, con quello spagnolo in testa.