Liverpool-Milan, la Curva Sud non sarà ad Anfield: il comunicato

La Curva Sud rossonera non si recherà a Liverpool per sostenere la squadra. Il gruppo organizzato ne ha spiegato le motivazioni con un post Instagram 

Curva Sud
Curva Sud (acmilan.com)

Il 15 settembre il Milan giocherà la sua prima gara di Champions League dopo ben sette anni d’assenza. Una trasferta tostissima aspetta gli uomini di Pioli, che dovranno vedersela contro il Liverpool di Klopp. I noti Reds sono stati campioni d’Europa soltanto tre anni fa, quando hanno battuto in finale il Tottenham di Pochettino.

I rossoneri affronteranno certamente una delle avversarie più temibili d’Europa. Una gara d’esordio ai gironi di qualificazione all’altezza della grande storia europea del Milan. La squadra di Pioli, con gruppo, grinta, coraggio e soprattutto gioco potrà tentare la grande prestazione.


Leggi anche:


Peccato, però, che i rossoneri dovranno fare a meno della propria tifoseria organizzata. Soltanto qualche giorno fa, la UEFA ha comunicato la possibilità per i tifosi ospiti di assistere alle gare europee, ma la CURVA SUD rossonera non sarà presente ad Anfield per stare accanto ai ragazzi in Liverpool-Milan. Il gruppo di ultras lo ha comunicato con un post Instagram spiegandone le motivazioni. Questo il testo della nota della CURVA SUD:

“A malincuore siamo costretti a rinunciare alla trasferta a Liverpool di settimana prossima. Le informazioni sono ancora incerte, la mancanza di voli, le rigide normative inglesi in materia di Covid non ci lasciano altra scelta. Anche la UEFA ancora una volta ha dimostrato che “il calcio è della gente” resta soltanto uno slogan di facciata. La realtà è che i tifosi ancora una volta sono stati messi da parte, con l’autorizzazione dei vertici del calcio europeo alle trasferte arrivato a meno di una settimana dalle prime partite e subordinato alle decisioni dei singoli governi”.