Pioli, quante soluzioni a centrocampo: le scelte per Milan-Lazio

Il Milan può ruotare ora tutti i propri centrocampisti senza troppi problemi. Ampia scelta per mister Pioli.

Pioli
Pioli a Milanello (acmilan.com)

Una delle qualità assolute del Milan nella stagione appena iniziata è certamente la profondità della rosa. Non appena Stefano Pioli avrà tutti gli effettivi a disposizione ci si accorgerà delle tante scelte in ogni reparto. In particolare in quello di centrocampo.

Oggi la Gazzetta dello Sport parla dell’abbondanza sulla linea mediana, puntando il focus sulla coppia che Pioli schiererà molto probabilmente domani in Milan-Lazio. Si punterà sulla verve di Sandro Tonali e la quantità di Franck Kessie.

Due calciatori agli antipodi, che lo scorso anno spesso si sono divisi i compiti in mezzo al campo, anche se a volte senza brillare in tandem. Se Kessie in realtà è stato indicato come il miglior calciatore rossonero nell’ultima stagione, Tonali doveva ancora maturare molto.


Leggi anche > Giroud è negativo: ritorna a Liverpool


Domani i due torneranno a giocare insieme con maggiore consapevolezza l’uno dell’altro. L’inizio di stagione di Tonali è promettente: due ottime gare con la maglia del Milan, il primo gol rossonero su punizione e la fascia di capitano dell’Under 21 azzurra.

Kessie rientrerà e debutterà proprio con la Lazio, dopo aver risolto un problema muscolare che lo ha colpito al ritorno dai Giochi Olimpici. Sull’ivoriano c’è poco da dire: mediano totale, di quantità e qualità, con il senso del gol e quella leadership che ha aiutato il Milan in maniera sensibile nel recente passato.

Due centrocampisti agli antipodi si diceva. Soprattutto nelle scelte future di carriera: Tonali in estate ha voluto talmente tanto il Milan da abbassarsi lo stipendio agevolando di fatto il suo riscatto dal Brescia. Kessie invece è sempre più in bilico a livello contrattuale: la scadenza a giugno 2022 è un ostacolo, così come le richieste ‘monstre’ di ingaggio.

E pensare che Pioli avrà la possibilità di schierare anche Bennacer, Bakayoko e Krunic, quest’ultimo titolare nelle prime due giornate. Un reparto ricco di soluzioni che soddisfa ampiamente il tecnico rossonero.